Affrontare la solitudine

Affrontare la solitudine

La solitudine è un sentimento di isolamento e di impotenza che pervade la mente di una persona, accompagnato o meno, e comporta potenziali raggiunge profonda angoscia e disagio; anche se può essere circostanziale o temporanea, quando persiste indica mancanza di comunicazione e la mancanza di sostegno emotivo. Vuoi per affrontare il problema?, Ecco alcuni suggerimenti.

La sensazione principale è l'isolamento, e anche se i progetti vengono eseguiti e hanno più capacità intellettuali, artistiche o creative, la necessità di comunicazione e disagio non scompare. Inoltre, molte persone possono sperimentare la solitudine, anche se accompagnati, e si sentono incompresi e perso in anonimato, la massa e la velocità con cui gli eventi accadono nelle grandi città.

Per dire psicologi, questo disagio è vissuto quando non c'è comunicazione con gli altri o le relazioni sociali percepite non sono soddisfacenti; Pertanto, i momenti più critici sono spesso descritti come "indesiderabile" e generano simile a sentimenti di depressione o ansia, come l'individuo vive con nervosismo, mancanza di vitalità, una "casa vuota" e disperazione.

Così, la solitudine è un riflesso di una scarsa rete di relazioni sociali, dove le amicizie sono rari, insoddisfacente o troppo bassa; in particolare, può avvenire in due modi, un emotivo, il che rende intenso legame con un'altra persona (amico, familiare) che genera gioia di vivere e la sicurezza, e altro fallimento sociale, in cui la persona non si sente integrato in un gruppo per aiutare a condividere interessi e preoccupazioni.

È opportuno chiarire che la solitudine è diverso da isolamento sociale, e nel secondo si evita il trattamento con i coetanei, mentre il primo ha a che fare con l'incapacità di un individuo di esprimere i loro sentimenti e le opinioni; colloquialmente, non è che eludono le altre persone, ma "non è dato" coesistenza.

In effetti, quando la nostra capacità di vivere è povera aumenta la probabilità di sperimentare la solitudine, per la coesistenza con altri è meno entusiasta e affettuoso, anche se questo accade spesso inconsapevolmente e quindi non è facile vedere ciò che sta venendo a mancare. Questo può portare a un circolo vizioso, in cui i problemi di autostima e di non conformità che rendono la persona interessata si è convinto che non è amichevole e non degno di essere apprezzato sorgere, in modo da evitare qualsiasi potenziale amico solo la paura di un possibile rifiuto.

Degno di menzione è che la solitudine è legata alla storia di ogni persona, dal momento che lo sviluppo in un clima di tristezza, indifferenza o negatività, e soprattutto, la perdita di relazioni significative per l'individuo in grado di generare un segno indelebile nella vita e influenzare le prestazioni anima.

Il male del nostro tempo

Sembra uno scherzo, ma è vero: quasi nessuno si rende conto l'ampia portata della solitudine, perché siamo immersi in essa e non comunicano correttamente. Senza rendersene conto, gli esseri umani contemporanei vivevano solo a volte con amici, colleghi e vicini di casa, e anche se siamo sempre "circondati da persone", che vivono da soli.

Le donne e gli uomini sono in grado di mantenere un rapporto di fiducia, e provare paura allo stesso modo di essere attaccato o essere stato respinto, in modo che creano barriere che in realtà fanno poco per proteggere e molto da separare. Viviamo in un vuoto e un atteggiamento del genere è giustificata da dichiarazioni come, "nessuno mi capisce", "la gente vuole solo fare del male", "unico interesse di loro quando vogliono ottenere qualcosa" o "ogni volta che ho fiducia che qualcuno mi ha preso una pugnalata ".

Quando la solitudine è desiderato non vi sono obiezioni, anche se una tale situazione comporta pericolo: gli esseri umani sono sociali per natura e una rete di amici con cui condividere interessi, preoccupazioni e desideri è quasi sostituibile a sedere una vita felice e per le fondazioni affrontare le difficoltà quotidiane.

Quindi, anche se vivere pienamente con un gruppo di persone vicine e punti di vista simili è un obiettivo che sembra difficile, a volte, perché le strutture sociali e le abitudini della nostra civiltà ostacolano questo desiderio di fare e mantenere amici, sia vale la pena fare un notevole sforzo per ottenerlo.

Non è un caso questa raccomandazione, perché anche se ci sono coloro che sono abituati a vivere con la sensazione di solitudine e condire con atteggiamenti di forza, l'autosufficienza, l'aggressività o la timidezza (e la cui destinazione d'uso, anche se nascosto, sta ricevendo affetto o rispetto) sperimentare fragile equilibrio emotivo che di solito può dar luogo ad una grave e dolorosa per affrontare crisi imprevista.

La vostra assenza è presente

Circostanze come il divorzio, la morte di una persona cara o di trasferimento in un'altra città, portano alla scomparsa nella nostra vita di qualcuno abbiamo amato o occupato un posto molto importante nel nostro spazio di tutti i giorni. In questi casi è comune a invaderci particolarmente solitudine e il vuoto che ci immerge nella tristezza e nella disperazione, perché abbiamo perso qualcuno che ci hanno sostenuto, prima di affrontare la vita.

Devo dire che siamo esseri sociali abbiamo bisogno degli altri per chiedere a noi stessi, non solo per soddisfare le nostre esigenze di affetto e lo sviluppo personale, ma anche per rafforzare e difendere la nostra autostima, come si è generato ogni giorno nel rapporto con le persone intorno a noi.

La perdita è insostituibile, ma non dovrebbe essere irreparabili. Gli psicologi spiegano che è impossibile riempire questo tipo di "buchi" o "Silhouettes" lasciate dalla assenza di uno, ma se ci permettiamo di sentire la tristezza e abbiamo intenzione di superare sulla base della fiducia in noi stessi, siamo in grado di unire le forze per stabilire nuovi rapporti che coprono almeno in parte il deficit di amore che soffre.

Gli esseri umani devono diventare consapevoli del fatto fondamentale che la vita è in continua evoluzione, e si deve garantire che la mancanza di una persona non deve diventare una generale mancanza di relazioni.

Mentre questa solitudine è dolorosa, è vero che può diventare positivo se lo interpretiamo come un'opportunità per imparare a vivere senza sofferenza rimangono bloccati, e di generare risorse e le competenze per navigare con successo attraverso la vita. Anche se a volte è difficile da capire, la comprensione e il controllo di situazioni sfavorevoli, sapendo che sono inevitabili, consente a chiunque la possibilità di godere a pieno dei prossimi momenti.

passi utili

Perché la solitudine è innegabile e sarà sperimentato da ogni essere umano, perché a un certo punto la sensazione che "manca qualcosa", è possibile effettuare alcune misure per migliorare l'umore che abbiamo:

  • Essere molto sincero e guardare dentro di te che tipo di solitudine è quello che soffre e quali circostanze dovrebbe.
  • Perdere la paura di guardare dentro di noi, e affrontare la necessità di sapere come siamo: i nostri sogni e ambizioni, i limiti e le paure, oltre a valutare onestamente immagine di sé.
  • Prendere l'iniziativa di sviluppare nuove relazioni; È possibile determinare che ci interessa, e quindi sviluppare una strategia a contatto con loro.
  • Si consideri che non c'è niente da perdere e che la paura del rifiuto è un ostacolo per fare nuovi amici o amanti.
  • Mettere da parte l'atteggiamento di vittima, come se il mondo è a volte crudele, materialista, che non ci sono persone che vogliono incontrare qualcuno come noi.
  • Evitare di confinare se stessi quando forte senso di solitudine che ha, perché può generare più danni. E 'meglio avere qualcuno con cui parlare e intimo e chi lo farà.
  • Credo che abbiamo non sono così rari come si pensa; per controllare non più di parlare in profondità e fidarsi di qualcuno. Siamo in grado di "riempire" a più persone di quanto pensiamo, e possiamo essere attraenti molte persone che hanno molto vicino.
  • Avviare o riprendere qualsiasi sport o attività artistica spesso anche contribuire a migliorare l'umore, oltre a facilitare la convivenza con coloro che hanno interessi simili.

La sensazione di solitudine è una situazione che può diventare momentaneamente e che non è necessariamente un male, dal momento che è possibile trasformarlo in uno spazio di riflessione per conoscere profondamente e sinceramente di trovare la propria identità.

C'è un tempo per comunicare con gli altri e un altro per contattare le profondità di noi stessi, in cui la solitudine è indispensabile; ci si può "parlare" con le nostre paure, che non possiamo ignorare.

Infine, si fa notare che, se dopo tutto non c'è forza né tranquillità per affrontare il problema, non esitate a consultare uno psicologo o uno psichiatra per aiutare un incontro di beneficenza con se stessi, per poi essere in grado di comunicare correttamente con i nostri vicini.

5

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha