Calcificazioni in seno

Come le donne invecchiano, depositi di piccoli di calcio si verificano nei seni, che si chiama la calcificazione. Sono troppo piccoli per essere sentito, ma alla mammografia appaiono come puntini luminosi bianchi. Calcificazioni nel seno è una malattia comune, soprattutto nelle donne che sono almeno 50 anni. [1] [2]


Il 50% delle mammografie eseguite donne di età o più di 50 anni e solo una mammografia che mostra calcificazioni in 10 donne sotto i 50 Mostra calcificazioni. L'età avanzata, un infortunio passato o infiammazione del tessuto del seno causata da infezione può causare calcificazione.

Calcificazioni nel seno non dovrebbero essere associati con il calcio nella dieta di una donna. [2]

Tipi di calcificazioni

Anche se le calcificazioni della mammella sono di solito non cancerosa, alcuni tipi di calcificazioni e gruppi ristretti di forma irregolare possono mettere in guardia sul cancro al seno. [1]

Ci sono due tipi principali di calcificazione, e cioè:

  • u0026 Ndash Macrocalcifieri; grandi macchie appaiono sulla mammografia come il bianco, si diffuse in modo casuale al seno. Il più delle volte essi sono benigni e sono malattie del seno non-cancerose. Non richiede ulteriori test medici. [1] [2]
  • u0026 Ndash Microcalcifieri; apparire sulla mammografia come minuscoli puntini in cluster con forme irregolari. Essi sono più numerosi macrocalcifierile. Di solito sono benigni, ma possono indicare la presenza di cancro al seno. se microcalcifierilor bisogno di ulteriori test e persino una biopsia per eliminare la diagnosi del cancro. Richiesto anche analisi di routine per rilevare eventuali cambiamenti che si verificano nel corso del tempo. [1] [2]


A volte microcalcifierile un problema e, pertanto, necessaria mammografie supplementari per decidere se microcalcifierile sono benigni, probabilmente benigno o sospette per il cancro. Se essi sono descritti come benigni o probabilmente benigna, più sicuro sono noncancerous. Ma se microcalcifierile descritto come sospetto, hanno bisogno di test più medici. calcificazioni benigne non dovrebbe essere una preoccupazione importante, ma deve essere controllata attraverso la mammografia annuale e confrontare le immagini di anno in anno. [2] [4]

 in termini di statistiche, probabilmente calcificazioni benigne sono benigni nel 98%. calcificazioni sospette sono benigni o maligni, ma solo un paziente 4-5 con calcificazioni sospette che soffrono di cancro al seno fase precoce. Inoltre, calcificazioni benigne non diventano maligne. calcificazioni maligni sono cancerose esattamente quando si verificano. probabilmente calcificazioni benigne in caso di rischio di neoplasie è inferiore al 2%, ma un attento monitoraggio. [4]


Le cause di calcificazioni nel seno

calcificazioni mammarie sono molto comuni e di solito si sviluppa naturalmente con l'invecchiamento del tessuto mammario. A volte formata a causa di altri cambiamenti benigne della mammella, come fibroadenoma al seno o cisti. Possono anche essere il risultato di un'infezione, un intervento chirurgico o una protesi mammaria. [6] Altre cause di calcificazioni benigne comprendono:

  • necrosi Fat
  • Dermal o calcificazione vascolare
  • cisti mammarie benigne o noduli
  • secrezioni cellulari
  • depositi di calcio nelle arterie mammarie
  • Mammaria ectasia condotto
  • mastite
  • la radioterapia per il cancro Prior
  • Polveri, deodoranti, lozioni e unguenti applicati sulla pelle [1] [5]


Calcificazioni che si sviluppa nei vasi sanguigni del seno possono essere causate dall'invecchiamento o malattie cardiache o diabete, ma non richiede ulteriori analisi. [6]

Nuove piccole calcificazioni che sono raggruppate in 5-6 possono essere associati con la crescita delle cellule iperattiva e talvolta una crescita del seno delle cellule del cancro. Calcificazioni in sé non è il cancro, ma si verificano nelle cellule tumorali disintegrate vecchio, il corpo dispensa ma non li eliminano. Così, le cellule vecchie decadono e pietrificano. [7]

Non v'è alcun collegamento tra l'assunzione di calcio conosciuto da diet e della mammella formazione calcificazioni. Inoltre, non vi era alcuna correlazione trovata tra il trattamento di post-menopausa terapia ormonale sostitutiva e calcificazioni seno aspetto. [4]


Rilevare calcificazioni nel seno

La mammografia è la tecnica principale utilizzata per la rilevazione e approfondita esame delle calcificazioni nel seno. [3]


Di solito calcificazioni si trovano tra l'altro durante una mammografia di routine o un'analisi per la diagnosi di altri problemi del seno. Mediante raggi X aumentati, il radiologo può meglio osservare la dimensione, la forma e il numero di calcificazioni. generalmente mammografia è studiato da due radiologi u0026 ndash; medici esperti nel l'uso di immagini per la diagnosi e il trattamento della malattia, l'analisi è seguita da una classificazione delle calcificazioni. [4]

A volte può essere necessario biopsia stereotassica mammografia quando la mammografia mostra calcificazioni, ma non può essere visto in ecografia al seno. biopsia stereotassica mammografia utilizza per rilevare porzione del seno da rimuovere. Successivamente, i campioni di tessuto vengono inviati a un patologo per l'esame. [5]

se una donna ha dubbi circa l'esattezza della sua relazione o di raccomandazioni radiologo mammografia raccomandato un parere da un altro radiologo che ha esperienza nel mammografie di lettura. [7]


Valutazione medica di calcificazioni

Il radiologo può richiedere test e mammografie addizionali, in alcuni casi, in particolare quando:

  • Calcificazioni non sono osservati molto bene
  • Le calcificazioni causa non è chiara
  • E 'necessario individuare esattamente calcificazioni, nel qual caso si raccomanda stereotassica biopsia mammaria. Questo tipo di biopsia è necessario chiarire le calcificazioni sospette. [1] [5]


Inoltre, il radiologo può chiedere mammografie precedenti per confrontare e determinare la condizione, il layout e le eventuali modifiche calcificazioni. Qualunque sia il tipo di calcificazione, un attento monitoraggio per un periodo di sei mesi. Se non v'è cambiamento di calcificazione dopo sei mesi e il paziente è più giovane di 40 anni, si raccomanda anche valutare altro seno. Se non viene vengono rilevati un anno le calcificazioni, il paziente può eseguire mammografie ogni anno. [5] [4]

600

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha