Cause di paralisi facciale

Cause di paralisi facciale

Spontaneamente, una persona sana può notare che un occhio sembra troppo aperto, non controlla il suo sorriso, e l'esperienza complessiva incapacità parziale o totale al gesto. Questo problema, chiamato paralisi di Bell, può colpire chiunque, ma diventa molto comune negli anziani. Volete sapere perché?

Il viso è importante mezzo attraverso il quale esprimere o affermano emozioni senza dire una sola parola, anche diffondere la gioia di ridere o piangere emozione struggente. E 'anche uno dei più solido fondamento della nostra auto-immagine, perché le caratteristiche sono così speciale in ogni individuo, il gruppo formato da naso, la bocca, gli occhi, la fronte e ci zigomi distingue dagli altri.

Perciò non è strano pensare l'impatto che può avere ad ogni persona il fatto di essere lo specchio gesto irriconoscibile, spezzata, tesa e, soprattutto, non riuscendo a cambiare questa espressione, perché non è un controllo parziale o totale in gesticolazione.

Coloro che hanno vissuto questa esperienza, sia di persona o tramite una persona cara, d'accordo che le sensazioni suscitate sono spaventose e sgradevole, e si ha l'impressione che "si smette di essere se stessi" e la faccia è "tesa" o "contorto". La verità è che questa anomalia, nota come paralisi di Bell è di solito innocuo e deriva da un deficit del nervo facciale (responsabile per stimolare i muscoli del viso), causata da cattiva circolazione del sangue, shock o bassa difese che consentono la riattivazione del virus che sono nascosti nel corpo, come l'herpes e varicella.

L'incidenza approssimativa di questa malattia è di 23 casi per 100.000 in un anno, il che significa che 1 ogni 60 o 70 persone vengono alla sofferenza ad un certo punto della loro vita. Donne e uomini di tutte le età sono colpiti allo stesso modo, anche se abbiamo osservato che colpisce soprattutto i giovani sotto un sacco di stress e gli anziani, soprattutto quando si soffre di malattie che colpiscono il sistema nervoso o rete di distribuzione del sangue, come diabete, aterosclerosi e ipertensione.

sintomi

paralisi di Bell di solito appaiono improvvisamente, anche in persone che non hanno precedentemente espresso alcun disagio, anche se nella maggior parte dei casi si è sperimentato, giorni o ore prima, il dolore dietro una delle due orecchie. Inoltre, il grado di debolezza o mancanza di controllo nei muscoli facciali può variare da lieve a completare, ma colpisce sempre un lato della faccia.

Nel complesso, le manifestazioni di questa malattia sono:

  • Problemi di chiudere un occhio e raro sorriso sulla bocca. Questo è quasi sempre notato da altri piuttosto che dalla stessa interessata.
  • Si arriva ad avere lacrimazione anomala, a causa della mancanza di sfarfallio.
  • L'espressione del viso cambia e si può anche guardare tetro, con il formicolio, pesantezza o il volto è tirato da parte.
  • A volte i suoni vengono percepiti più forte il lato colpito.
  • Ci può essere diminuita capacità di catturare sapori.
  • Quando si chiude i denti insieme, un angolo della bocca stringe e l'altro no.

Con l'emergere di questi sintomi, il paziente deve andare dal medico o un neurologo internista (specializzata in problemi del sistema nervoso) per confermare la diagnosi, perché anche se è improbabile, paralisi facciale può essere dovuto ad altre cause. Uno è l'ictus, noto anche come trombosi, embolia o ictus, che è causato dalla interruzione del flusso di sangue a una parte del cervello, provocando la perdita o il deterioramento delle funzioni. Questa malattia provoca improvvisa debolezza del viso, modificando solamente il fondo ed è accompagnata da debolezza nel braccio e la gamba.

Ci sono altre cause di paralisi facciale sono meno frequenti e sono generalmente lente insorgenza, come i tumori cerebrali che comprimono il nervo facciale, infezioni dell'orecchio medio o del tratto respiratorio che si sono diffusi, fratture nell'osso alla base cranio o punture di zecche che trasmettono malattie batteriche.

Di solito il medico può escludere quelli basati sulla storia medica della persona e collaudo risultati come tomografia (sistema a raggi X che registra e li invia ad un computer per creare immagini della parte interna del corpo) o RM (D immagini disturbi di strutture del corpo umano utilizzando campi magnetici).

Come si arriva, lo farà

Non esiste un trattamento specifico per la paralisi di Bell, perché, anche se alcuni medici ritengono che i farmaci anti-infiammatori simili agli ormoni (corticosteroidi) struttura chimica deve essere data, non è stato dimostrato che queste misure siano efficaci nel controllo del dolore o di migliorare le possibilità di recupero.

Quando la paralisi dei muscoli facciali impedisce l'occhio di chiudere completamente, si dovrebbe evitare a secco; Si raccomanda pertanto di usare lacrime artificiali a intervalli di 1-2 ore, ma è anche una benda può essere richiesto. Inoltre, vi è stata migliorata mediante l'applicazione di massaggio muscolare nelle regioni interessate, in modo da questa tecnica dovrebbe essere considerata come un aiuto nel recupero.

È noto che la stragrande maggioranza delle persone con paralisi di Bell (71%) aveva una completa guarigione, e che tale miglioramento clinico gruppo è ottenuta nel 85% dei casi nelle prime tre settimane. Il restante miglioramento del 15% tra 3 e 6 mesi dopo, una volta che la rete neurale è recuperato.

Se la paralisi dura tra 6 e 12 mesi o più, e di studio attraverso impulsi elettrici conferma l'esistenza di un danno grave, il medico può prendere in considerazione chirurgicamente (reinnervazione o rianimazione) intervenire per ripristinare le espressioni facciali per collegare un nervo sano, di solito preso in prestito dalla lingua, il muscolo del viso paralizzato.

Secondo le statistiche, il 13% delle persone con paralisi di Bell si verificano sequele quasi impercettibile ma permanente, e il 16% soffre da moderata a gravi conseguenze per la vita. Questi gruppi sono suscettibili di un intervento chirurgico, ma dobbiamo chiarire che non tutti i casi il recupero completo si ottiene.

Pertanto, in conclusione, occorre sottolineare l'importanza di vedere un neurologo o internista per valutare l'entità del danno che genera paralisi facciale, come nei casi più gravi, tempestivo intervento può essere fattore vitale per un miglior recupero, perché più ti manca, la più probabile è che la mobilità è recuperato solo in parte.

45

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha