Difterite

Difterite

Si tratta di un'infezione contagiosa causata dal batterio Corynebacterium diphtheriae, può influenzare le mucose della gola (la difterite pharyngotonsillar), il naso (la difterite nasale) e l'area delle corde vocali (laringe la difterite), senza dimenticare che a volte genera lesioni pelle (la difterite cutanea). Essa colpisce soprattutto i bambini e in casi gravi il recupero è lento.

Anche se la difterite è rara nei paesi in cui i programmi di vaccinazione di massa, fino a poco tempo era considerato una delle principali cause di morte infantile e ancora ci sono stati focolai significativi in ​​alcune parti del mondo, come l'ex Unione Sovietica.

Secondo il Centro Nazionale per la Salute dei Bambini e degli Adolescenti in Spagna, programmi di immunizzazione di massa hanno permesso nessun caso di difterite si verificano nel nostro paese dall'ottobre del 1991, anche se va sottolineato che è comune per adulti saltare l'applicazione di dosi di richiamo.

cause

  • Di solito è causata dal contatto di un bambino sano o con un'altra persona infetta. Il più comune è che i batteri si moltiplicano difterite nei tessuti della bocca e della gola, in modo che è spesso trasmesso attraverso le goccioline di umidità espulsi con un infetta tossisce persona.
  • Raramente si diffonde attraverso oggetti contaminati alimentari o per uso domestico (abbigliamento, giocattoli), come con il virus dell'influenza.
  • paesi in cui non esiste ancora un adeguato controllo della malattia attraverso programmi di vaccinazione e di igiene in visita.

sintomi

L'infezione inizia da 1 a 5 giorni dopo l'esposizione a batteri. I principali sintomi della difterite di solito tosse, mal di gola e deglutizione dolorosa, ma ben presto si possono verificare:

  • alta temperatura (febbre).
  • Mal di testa.
  • Freddo.
  • Heartbeat.
  • Nausea e vomito.
  • ingrossamento dei linfonodi del collo.
  • Naso che cola (a volte con sangue) che colpisce spesso solo una narice.
  • Gonfiore della scatola gola e la voce (laringe) che può causare raucedine e difficoltà di respirazione.

In molti casi, Corynebacterium diphtheriae può formare una falsa membrana o pseudomembrane (foglio composto da cellule morte bianche del sangue, batteri e altre sostanze) e dall'aspetto rude grigia vicino le tonsille o di altri settori della gola. Se estratto bruscamente può causare sanguinamento dai tessuti circostanti e quando appare spontaneamente, può bloccare le vie respiratorie e impedire il passaggio di aria (la situazione deve essere trattata come un'emergenza).

Alcuni tipi di batteri rilasciano potente tossina che può danneggiare altre parti del corpo, soprattutto il cuore e il sistema nervoso. Il coinvolgimento del muscolo cardiaco (miocardite o infiammazione) può verificarsi 7-10 giorni dopo l'insorgenza della malattia e, nei casi più gravi, porta al fallimento (incapacità del cuore di pompare sangue correttamente) e la morte improvvisa.

Per quanto riguarda le terminazioni nervose, i più colpiti sono solitamente gola (per la prima settimana di malattia, causando difficoltà di deglutizione) e, in misura minore, braccia e gambe (si verifica tra la terza e la sesta settimana, causando debolezza degli arti).

In rarissimi casi di difterite che colpisce la pelle (in particolare nelle persone con scarsa igiene) o la vista.

diagnosi

  • Attraverso auscultazione diretta, il medico sospetta la malattia quando il bambino o la persona malata ha un mal di gola e presenta una membrana falso.
  • La diagnosi può essere confermata da uno studio di laboratorio. Usando un tampone di tessuto gola si ottiene quindi una coltura di batteri è fatto.
  • Quando viene confermata la presenza di Corynebacterium diphtheriae valutazione del cuore deve essere effettuato tramite elettrocardiogramma (registrazione dell'attività elettrica del corpo, può rivelare la presenza di lesioni).

prevenzione

  • Il rimedio più efficace contro la malattia è la vaccinazione nei bambini e negli adulti. In genere, la dose immunizzante in combinazione con il tetano e la pertosse o tosse convulsa, sotto il nome di DPT (difterite, pertosse, tetano).
  • Secondo le informazioni del XI Congresso di ricerca sulla salute pubblica, convocata dal National Institute of Public Health di Spagna nel 2005, il vaccino DPT deve essere somministrato a 2, 4 e 6 mesi di vita, e di essere dosi di richiamo a 2 e 4 anni (ci sono cinque colpi in totale).
  • Infine, si consiglia di ottenere un colpo di richiamo per il tetano e la difterite (chiamato TD) a 12 anni, che lo rende ideale per offrire una dose identica ogni 10 anni.
  • un take vaccinazione speciale è consigliato anche per chi non è stato vaccinato negli ultimi cinque anni ed è stato in contatto con bambini infetti o adulto.
  • Anche in questo caso, che entra in contatto con un bambino o una persona infetta deve essere rivisto e coltura batterica. Si può essere somministrato antibiotici per una settimana, anche senza aver confermato la presenza di Corynebacterium diphtheriae, per la prevenzione.
  • Inoltre, le persone che sono sicuri che portare i batteri, ma non hanno sintomi, dovrebbero ricevere antibiotici e sottoposti a culture gola ripetuti per la prova della malattia.

trattamento

  • Il bambino con sintomi di difterite può essere ricoverato in un reparto di terapia intensiva per ricevere un'antitossina (anticorpo che neutralizza la tossina è in circolazione Corynebacterium diphtheriae) il più presto possibile. Ma controlla che il piccolo non è allergici ad esso (è ottenuto da siero di cavallo).
  • Un allergico bambino a antivenin deve prima essere sensibilizzata; Per fare questo, si inizia con l'applicazione di piccolissime dosi di antitossina e sta aumentando progressivamente.
  • È necessario verificare che la respirazione non sia ostruito e che la funzione cardiaca in modo soddisfacente.
  • antibiotici come la penicillina o eritromicina essere somministrati.
  • Recupero da una grave difterite è lento e un bambino con l'infezione non dovrebbe riprendere la sua attività troppo presto, e che anche un'attività fisica moderata può causare danni a un cuore infiammato.

Consultare il proprio medico.

6

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha