Estratto di foglie di carciofo abbassa il colesterolo

Estratto di foglie di carciofo abbassa il colesterolo

I ricercatori dell'Università di Reading hanno scoperto che l'estratto di foglie di carciofo (ALE) può abbassare il colesterolo. Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel Regno Unito, e sono associati con un alto tasso di colesterolo plasmatico totale.

Una volta che il colesterolo plasmatico raggiunge un certo livello, farmaci come le statine sono spesso prescritti per contribuire a ridurre esso. Intervenire prima che la concentrazione di colesterolo raggiunge alti livelli può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, senza l'uso di farmaci.

Questa nuova ricerca ha dimostrato che il colesterolo plasmatico sano o moderatamente in persone possono essere in grado di ridurre i livelli prendendo durante il 1280mg studio (4 capsule) di un ALE, con o placebo al giorno per 12 settimane.

Coloro che hanno consumato ALE ha avuto un modesto, ma statisticamente significativa riduzione assoluta del colesterolo totale dopo l'intervento.

Per oltre 10 anni, il rapporto tra l'assunzione giornaliera di nutrienti antiossidanti e una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari è stato riconosciuto e indagato.

nutrienti antiossidanti sono sostanze fitochimiche (ad esempio, flavonoidi), e sostanze nutritive essenziali (come le vitamine C, E). Diverse fonti ricche di vegetali di flavonoidi, come frutta e verdura, tè, vino rosso, cacao e olio d'oliva, sono stati associati con un minor rischio di malattie cardiovascolari, anche se l'esatto meccanismo per i loro effetti protettivi è ancora chiaro. La ricerca ha dimostrato che diversi Ales sono ricchi di flavonoidi.

I carciofi sono stati utilizzati tradizionalmente in Europa per migliorare la digestione e la salute del tratto urinario. estratti di foglie di carciofo (ALES) sono attualmente utilizzati in Germania e in Svizzera come rimedio per indigestione, e sono disponibili nel Regno Unito e integratori alimentari da banco.

Diversi studi hanno fornito una base di conoscenze per il loro uso in condizioni come la dispepsia e sindrome dell'intestino irritabile.

 

| SC.daily

2

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha