Estratto di tè verde protegge i neuroni.

Estratto di tè verde protegge i neuroni.

L'estratto di tè verde può proteggere i neuroni dai danni da radicali liberi, i risultati potrebbero avere implicazioni per la malattia di Parkinson.

La malattia di Parkinson è una condizione degenerativa in cui il movimento e l'equilibrio sono interessati, causati dalla morte di cellule che interessano i neuroni contenenti dopamina pigmentato. La malattia colpisce più di un milione di americani ogni anno, una cifra destinata ad aumentare con l'invecchiamento della popolazione.

I ricercatori in Cina hanno utilizzato una neurotossina per indurre danni nei neuroni di roditori. Ha poi studiato gli effetti di polifenoli del tè verde sulla morte dei neuroni.

I ricercatori hanno scoperto che i polifenoli del tè verde proteggono contro gli effetti della neurotossina. La dose più alta che offre maggiore protezione rispetto alla dose più bassa. Ci sono 3,7 volte più neuroni in altri gruppi presi in considerazione con polifenoli del tè verde, negli animali che sono stati dati la neurotossina, senza tè verde.

Inoltre, il tè verde inibisce l'aumento delle specie reattive dell'ossigeno e aumento dei livelli di ossido nitrico che è prodotta negli altri gruppi. L'aumento della perossidazione lipidica, il processo mediante il quale le specie reattive dell'ossigeno causano grasso nel corpo, è inibito anche con tè verde.

I risultati dello studio hanno portato gli autori a concludere che i polifenoli del tè verde (GTP) potrebbe rappresentare un trattamento protettivo neuro della malattia di Parkinson.

6

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha