Fame nervosa

Fame nervosa

Quando la motivazione a mangiare il cibo non è promossa dalla fame, ma da un impulso nervoso, gli effetti sulla salute sono presenti, prima o poi, perché è un disturbo alimentare che va oltre ciò che si mangia e come fare. Per evitare problemi, iniziare leggendo le seguenti informazioni.

Avete notato la fretta con cui molte persone mangiano, che lo rende più volte durante il giorno e in grandi quantità? Grande percentuale dei casi si tratta di vittime di ansia, noia, rabbia o frustrazione, atteggiamenti derivanti da ritmi di lavoro o frenetico e la vita assorbendo prende.

Specialisti in comportamento umano (psicologi e psichiatri) chiamano questo disturbo alimentare o nervoso fame stress, che fino a poco tempo era considerato tipicamente femminile, ma ha guadagnato terreno tra gli uomini. Vi è la necessità di consumare cibo rapidamente e in maniera incontrollata, senza cibo, spesso andando dal dolce al salato, senza essere pienamente consapevoli di ciò che si mangia, l'importo, o la sensazione di fame e sentirsi soddisfatti.

Alcuni spiegano come un modo per mescolare le emozioni e cibo, senza pensare che ci vuole loro di farsi male. Per alcune persone mangiano non è semplicemente soddisfare le loro esigenze nutrizionali, se non diventare un hobby e un modo per affrontare lo stress; Per esempio, molte spese folli alimentari e inconsapevole perché hanno un partner rapporto molto conflittuale, avere problemi sul lavoro o si sentono in svantaggio rispetto con gli amici o fratelli.

Ci sono studi che dimostrano che le persone che stanno vivendo difficoltà emotive spesso trovano impossibile separare la fame dalle altre sensazioni di disagio e non in grado di riconoscere lo stato di sazietà.

Eat!

Una diversa forma di fame nervosa è chiamato "binge", cioè, ad un alimento molto più elevata che molte persone potrebbero consumare in un breve periodo di tempo e in circostanze simili. Ci sono quelli che svolgono di tanto in tanto, ma questo comportamento diventa un disturbo alimentare in cui il controllo è perso o è spesso fatto.

Questa è anche una caratteristica del comportamento di un paziente con bulimia, ma ci sono alcune differenze: mentre queste persone cercano di compensare la loro colpa da vomito autoindotto, abuso di lassativi o altri farmaci, esercitando eccessivamente o interrompere si mangia per diverse ore, che sperimentano la fame nervosa dà un binge e può sentirsi in colpa, ma non fa nulla per superare il suo senso di colpa; anche se non è raro per rendersi conto che non si può controllare cosa o quanto si sta mangiando.

Abbuffate associato con tre o più dei seguenti sintomi:

  • molto più veloce di assunzione normale.
  • Mangiare fino a sentirsi a disagio soddisfatti.
  • Il consumo di grandi quantità di cibo pur non essendo la fame.
  • Mangiare solo per nascondere la loro avidità.
  • Sentendosi disgustato con se stessi, depresso, o grande senso di colpa dopo aver mangiato troppo.
  • Binge si svolgono almeno due giorni alla settimana per sei mesi.

Come spiegato in precedenza, molte persone mangiare di più quando hanno problemi psicologici, in particolare depressione o ansia, e grazie al binge ottenere un certo rilievo o una fuga dall'emozione; ci sono anche casi in cui utilizzano questo comportamento alimentare si tenta inconsciamente mettere una barriera tra la persona interessata e chi ti circonda, sulle frasi emblema del tipo "perché sono grasso / a, non piace l'altro e nessuno mi si avvicinerà ". Tuttavia, spesso bisogno di affetto e, come nel caso della bulimia nervosa, binge eating può essere utilizzato come "auto-punizione" perché non erano soddisfatti di se stessi.

Salute paga

Come previsto, il peso corporeo di chi soffre di entrambi i disturbi del comportamento alimentare generalmente più elevati e, in molti casi, è obeso, il che è un fattore di rischio aggiuntivo per lo sviluppo di gravi malattie come il diabete mellito, l'ipertensione, il colesterolo alti e attacchi di cuore, tra gli altri.

L'unico modo per evitare la fame nervosa è diffondere il rapporto tra emozioni e cibo, che non sono raggiunti sempre semplicemente per pura forza di volontà, ma con l'aiuto della terapia psicologica che mira a controllare il meccanismo che spinge la fame "inesistente" .

In modi di terapia per superare bassa autostima e l'interazione con gli altri a lavorare così come aumentare la consapevolezza dei rischi di andare comportamento alimentare sbagliato. Allo stesso modo, motiva una persona di esercitare, considerando che si tratta, in primo luogo, un mezzo adeguato per mantenere il peso ottimale e, dall'altro, può essere il modo per affrontare lo stress.

Tuttavia, sarà altrettanto importante per aiutare il malato per trovare il modo più adatto per perdere peso in base alla loro condizione fisica, il lavoro deve corrispondere ad un nutrizionista. Va chiarito che le diete autoimposte non avranno i risultati attesi e che ciò che si cerca è di ristabilire l'equilibrio nutrizionale corretto.

Infine, si noti il ​​rischio di scambiare una morsa dall'altro, cioè invece di mangiare, sono tentati di fumare o bere alcol e superato stesso modo, da qui l'importanza di avere il supporto di un professionista il comportamento umano. Il primo obiettivo sarà quello di riconoscere la causa del tuo stress e ansia in seguito gestire positivamente.

Ricordate che mangiare è un piacere, che dovrebbe essere goduto, ma quando l'unico motivo per farlo è quello di risolvere i problemi emotivi, è il momento di chiedere aiuto.

7

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha