"Fireflies" - metodo innovativo che potrebbe rivoluzionare la chirurgia

Una nuova procedura chirurgica che comporta l'uso di un colorante fluorescente verde, robot e immagini 3-D permette al chirurgo di operare con precisione tumori renali modo che la rimozione non necessario di un intero organo.

tumori renali possono essere molto difficili da diagnosticare e localizzare, ma colorante verde evidenzia tessuto sano mentre bracci robotici controllati da chirurghi e dotati di telecamere ad alta risoluzione, precisione escisse tessuto canceroso.

Il processo è stato migliorato negli USA; La Gran Bretagna è stato utilizzato a San Giorgio Hospital di Londra, dopo un paio di mesi.

"Si tratta di un significativo passo avanti," ha affermato Steve Bromage urologo. "È una nuova tecnica, economicamente efficiente e permette chirurgulului di mantenere il più della funzione renale, durante la rimozione tessuto maligno."

Nel Regno Unito, il tasso di cancro del rene è aumentato del 68% negli ultimi due decenni. Si tratta di un tipo di cancro difficile da diagnosticare perché ha sintomi specifici, tra cui mal di schiena.

I chirurghi si basano in genere su TAC e risonanza magnetica e gli esami del sangue e biopsie per diagnosticare i tumori, il cancro renale, ma spesso non reuşec "vedere" tutti i tumori, il che rende questa nuova tecnica chiamata Firefly ( "Firefly" ) - che rappresenta un sostanziale miglioramento.

Lo stesso colorante denominato verde indocianina è stato precedentemente utilizzato per identificare i tumori cancerosi derivanti dall'occhio e fegato.

Un anestesista inietta il colorante nel rene di un soggetto in anestesia generale immediatamente prima dell'intervento chirurgico; Ci vogliono circa. un minuto quando il colorante si diffonde in tutto il corpo. Poi piccole incisioni sono praticate da introduzione chirurgo braccia robotului- equipaggiati con strumenti speciali e sono curati da un medico. Questi tessuti possono vedere chiaramente, grazie alla luminosità del colorante fluorescente e risoluzione di immagine fornita da una videocamera speciale portato da un braccio del robot.

In approcci convenzionali per i tumori del rene, i chirurghi spesso preferiscono di estirpare tutto il corpo nella speranza di ridurre le possibilità di recidiva della malattia.

Gli esperti sperano che questa nuova procedura incoraggerà i chirurghi a "risparmiare" una gran parte del rene, che possono poi essere ricostruita con elevata precisione, tutto grazie a questa nuova tecnica.

Fonte: La posta in linea

4

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha