Gli antibiotici, un'arma a doppio taglio

Gli antibiotici, un'arma a doppio taglio

Gli antibiotici trattare le infezioni hanno permesso a molti anni fa, usato per uccidere migliaia di persone; Tuttavia, questo progresso ha il suo lato negativo. Questo si riferisce all'uso indiscriminato di tali farmaci, che sta causando i batteri di diventare resistenti.

Quando abbiamo la febbre, se accompagnato da mal di gola, diarrea o disagio durante la minzione, spesso correre per l'armadietto dei medicinali, alla ricerca degli antibiotici sono stati prescritti soprattutto perché, in primo luogo, è comune associare l'alta temperatura con processi infettivi e, l'altra, si ritiene che questi farmaci hanno lo stesso effetto. Grande errore!, Come non abbiamo idea di quello che il microbo responsabile della malattia, e tutti si ottiene sta danneggiando il nostro corpo.

"Si deve considerare che l'uso improprio di antibiotici può causare gravi problemi di salute come allergie, intossicazioni e resistenza batterica. Inoltre, l'ingestione di esso non attacca eventuali germi che danneggiano la loro riproduzione è favorita, causando la malattia peggiore e persino causare la morte ", avverte il dottor Gilberto Castañeda Hernández, che è a capo del Dipartimento di Farmacologia del Centro di ricerca e Studi avanzati (CINVESTAV) del Politecnico nazionale (IPN).

Per diversi problemi

Il termine antibiotico, etimologicamente significa "contro la vita", per cui è ipotizzabile che questi farmaci sono in grado di uccidere eventuali microrganismi, ma, per motivi di efficacia, il suo utilizzo si è concentrata solo sullo sterminio dei batteri. Fin dalla sua comparsa ha dimostrato di essere un'ottima arma per combattere le varie infezioni e sono stati efficaci nel trattamento di molte malattie un tempo considerate incurabili, per esempio:

  • Peste. Essa provoca febbre alta, malessere, mal di testa, tosse e gonfiore delle ghiandole (regioni in cui si trovano le difese).
  • pertosse. Si comincia come l'influenza dopo peggiora e provoca tosse incontrollabile e difficoltà di respirazione.
  • Tubercolosi. seriamente colpisce i polmoni, ma può attaccare altre parti del corpo come il cervello, i reni o della colonna vertebrale; i suoi sintomi comprendono tosse severa con l'espulsione di sangue, debolezza, perdita di peso e dolore al petto.
  • Polmonite. Infezione polmonare che provoca febbre, brividi, sudorazione, tosse con espettorato, dolore toracico, perdita di appetito e difficoltà di respirazione.

Questi farmaci sono classificati come spettro stretto e largo; il primo sterminare o controllare la crescita di diversi tipi di batteri, mentre il secondo uccidere uno o due tipi di questi microbi, ma la sua potenza è aumentata. "E 'importante sapere che gli antibiotici agiscono attraverso due meccanismi principali: uccidere i microrganismi (azione battericida) e prevenire la loro riproduzione (azione batteriostatica)", di cui anche il presidente della Associazione Messicana di Farmacologia (Amefar).

In particolare, gli antibiotici possono essere somministrati in modi diversi, che è determinato dal medico considerando problema e la gravità del paziente:

  • Locale. La sua applicazione è il settore specifico, come la pelle, gli occhi e le mucose; sono disponibili in polvere, pomata, gocce e pomate.
  • Orale. Entra nel corpo attraverso compresse, sospensioni e capsule, e rilasciato nell'intestino tenue per essere assorbito nel flusso sanguigno.
  • Parenterale. Si applica per via sottocutanea (sotto la pelle), intramuscolare (nel muscolo) o endovenosa (nelle vene); utilizza questa tecnica quando il paziente soffre infezioni gravi, perché in questo modo forte e veloce la concentrazione di farmaco viene ottenuta.

"La scelta di un antibiotico è fatta in base al tipo di infezione il paziente è affetto, ciò che può essere conosciuto attraverso interrogatori, esame fisico e prove di laboratorio (campione di catarro, sangue, urina o tessuto) tiene conto anche gravità della malattia, tossicità del farmaco e la storia allergica dei colpiti. questo rende possibile prescrivere in modo sicuro ", dice Castañeda Hernández.

Tra le varietà di antibiotici sono i seguenti gruppi:

  • Penicilline. Dal fungo Penicillium, sono la più antica e, in molti casi, la prima scelta; Agiscono rompendo la parete batterica.
  • Cefalosporine. Simile alla penicillina, ma a differenza di quelli ottenuti per sintesi chimica (un procedimento che non prevede l'uso di prodotti naturali).
  • Aminoglicosidi. Essi agiscono sulla crescita delle cellule batteriche.
  • Macrolidi. Sono utili per trattare varietà di infezioni, che li rende ideali per coloro allergici alla penicillina.
  • Tetracicline. Essi sono prescritti per trattare le infezioni della bocca, della bronchite e quelle causate da batteri estranei.
  • Chinoloni. Di solito hanno usato per trattare le infezioni del tratto urinario.
  • È sulfamidici. Efficace contro la diversità batterica, ma sono particolarmente usati per trattare le infezioni del tratto urinario e bronchiali.

Cura!, Le possibilità sono ridotte

Quando una popolazione batterica è esposto ad un particolare antibiotico, il dado più vulnerabili, ma alcune sopravvivono; ciò si verifica quando la dose corretta del farmaco non è dato, se non è preso in tempo, o quando lo stesso paziente il farmaco è prescritto. Se i microrganismi che sono sopravvissuti sono date un'altra dose di un antimicrobico diverso che non consigliati dallo specialista salute, diventano resistenti e ci può venire un momento in cui non è possibile sterminarli con qualche sostanza. Oggi, vediamo questo in alcuni casi di tubercolosi e la polmonite.

"La cosa più pericolosa è che i batteri sopravvissuti non solo 'imparare' a resistere all'attacco dei farmaci, ma trasmettono le informazioni per la prossima generazione e, a sua volta, ad altri microbi", spiega Cinvestav specialista.

"L'errore principale commesso aggiunge che i pazienti ingeriscono gli antibiotici è un processo infettivo in passato erano efficaci, ma il più delle volte non si tratta di medicina o la giusta dose, perché la condizione attuale può essere causata da funghi o virus, e questi farmaci non combattono questi microrganismi. con queste azioni di resistenza batterica e di alcuni effetti negativi, come le reazioni allergiche, avvelenamenti, problemi gastrointestinali e la distruzione della flora microbica che protegge il corpo è promosso ", spiega Hernández Castañeda.

Inoltre, la situazione è spesso complicata ulteriormente quando diagnosi errate sono fatti, "perché alcuni medici non hanno abbastanza esperienza per determinare sulla base dei sintomi del paziente se l'infezione è causata da virus o batteri, e prescrivono antibiotici per questo motivo, è meglio per offrire, in linea di principio, un trattamento per alleviare i sintomi e laboratori di richiesta, in modo che una volta che i risultati hanno la prescrizione antimicrobica appropriata ", il presidente della Amefar.

Infine, il Dott Castañeda Hernández consiglia "evitare l'automedicazione e non ascoltando le raccomandazioni di amici, familiari o farmacia dipendente, è meglio consultare un medico altamente qualificati."

Si noti che la decisione di prescrivere un antibiotico e la scelta di esso è di esclusiva responsabilità del medico; tenere sempre a mente che l'uso di questi farmaci non è una questione di gioco, come se preso senza misura potrebbe in futuro gola causa mal solo noi la morte.

2

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha