I medici dicono che non possono fare due consultazioni al mese per malati cronici

 Alcuni medici in cliniche dicono che nel mese di luglio, non sono più stabilì due consultazioni per gli assicurati con malattie croniche, come è stato fatto fino ad ora, una sola, invece la Casa Nazionale della Salute Insurance Fund (NHIF) dice no modificata la legislazione in questo senso.
Camera di medici a Bucarest, affiliate alla Camera federale dei medici e medici dell'Unione a Bucarest e Ilfov County inviata di Domenica una dichiarazione in cui esprime la sua insoddisfazione per l'accordo quadro sul assistenza medica in vigore dal 1 ° luglio 2014.

Vedere: Quanti benefici malati cronici?

"In base alle modifiche effettuate nel sistema informativo unico integrato (SIUI), cliniche mediche, sono deposita non sono più per il mese luglio 2014 due consultazioni al mese per gli assicurati con malattie croniche (come è stato fatto fino ad ora), ma solo uno. Ovviamente, in prima istanza subiranno medici che sono venuti giù di circa il 30%. per entrambi rappresentano consultazioni cunatumul in questione. il prossimo mese, sarà pazienti, per i medici, che fino ad ora sono stati pagati per aver condotto una seconda consultazione ( detto circa la sua seconda consultazione importanza) non sarà più svolgere ", recita la dichiarazione.
In queste circostanze, i pazienti non avrebbero altre opzioni per approfittare di questa libera consultazione.
"Quali saranno i pazienti? Hanno assalire gli ospedali già superato il numero di ricoveri? Porterà ai pronto soccorso? Si afflitta da medici di medicina generale (che non hanno la capacità di eseguire più di 20 visite al giorno) ? O tornerà alla seconda tassa di consultazione?", dice la nota.
Per quanto riguarda l'importanza delle due consultazioni, le fonti indicano che il medico deve valutare il paziente, dopo aver consigliato qualche indagine o dopo il trattamento modificato.
"Ovviamente quando si va dal medico fare per essere diagnosticata, trattata, valutata. La prima consultazione è di solito l'analisi strettamente clinico (anamnesi, check-up clinico). Seguendo il suo medico può essere un mezzo per la diagnosi biologica e biochimica per la diagnosi in sé, ma se una malattia conosciuta per la messa in scena, la stratificazione, gradualizare o mezzi terapia che può essere la dose nuovo o vecchio cambiato. la maggior parte delle volte, chiamare il laboratorio o prove dinamiche (ad esempio, ECG, ecografia, ecc.) E 'evidente a chiunque che il medico deve valutare il paziente, dopo aver consigliato un campione richiesto. E' ovvio che il medico deve valutare se la modificazione della dose è stata efficace se i nuovi farmaci o procedure hanno correttamente utilizzato, ecc e 'evidente a chiunque con un paziente cronico ha diritto alla successiva consultazione di tali indagini (come il paziente ha il diritto e il due di opinione - vedi i diritti del paziente Act) ", dicono fonti.
In risposta, i rappresentanti dei medici di assicurazione nazionale critica Sainatate di protesta, un mese dopo l'entrata in vigore del contratto quadro mettere in dibattito pubblico diversi mesi.
"Citiamo come le vecchie regole per l'applicazione del contratto quadro previsto una consultazione al mese o al trimestre per i pazienti con patologie croniche, come determinato da un medico specialista. Inoltre, entrambe le vecchie regole e le nuove modalità di esecuzione del contratto framework forniscono che assicurato già confermato la diagnosi alla dimissione dall'ospedale, possono rinunciare a due visite ambulatoriali nello stesso mese in cui sono stati ricoverati in ospedale. Se la condizione peggiora, il paziente può avere a medico di ambulatorio, il consiglio del medico di famiglia, anche se ha ricevuto un appuntamento che mese come paziente cronico regime ben consolidata ", ha detto in una dichiarazione rilasciata CNAS Mediafax.
Secondo CNAs importanti cambiamenti introdotti dalle nuove norme è che, nel luglio 2014, e medici specialisti possono prescrivere diviso per un periodo superiore a 30 giorni per le condizioni croniche.
Inoltre, prima di una diagnosi di malattia cronica, il paziente va dal medico di famiglia o la clinica specializzata per un acuto o subacuto, beneficiando di un maggior numero di consultazioni al mese per stabilire la diagnosi di una malattia ad una condizione cronica .
"La consultazione mensile o trimestrale per fornire ai pazienti con la diagnosi di una malattia cronica già stabilito. Inoltre, in tutti i paesi del mondo sono regole per quanto riguarda il numero di consultazioni e prescrizioni di trattamenti", ha detto CNAS.
Mediafax.ro

0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha