Ipossia tissutale, quando la carenza di ossigeno uccide il tessuto

Ipossia tissutale, quando la carenza di ossigeno uccide il tessuto

Tissue ipossia è la condizione in cui è diminuito apporto di ossigeno ai tessuti a causa di ischemia (malattia delle cellule causato dal ridotto apporto di sangue temporanea o permanente) e si verifica estremamente pericoloso perché può portare a necrosi (morte tessuti), danni irreversibili, a volte fatali.

La fornitura di ossigeno ai tessuti dipende dalla quantità di sangue che il cuore pompa per minuto (gittata cardiaca) e contenuto di ossigeno arterioso del sangue è, ma se questo processo è influenzato, cellule del corpo muoiono, che è noto come ipossia tissutale.

Tra le condizioni associate a questo disturbo infarto del miocardio, ictus, ipertensione, la BPCO, l'anemia, il congelamento, cancrena, che possono essere la causa o la conseguenza di ipossia tissutale causa alterazioni nel proprio rifornimento di sangue di questi disturbi, guasti sono ossigenazione difficoltà e deficienze respiratorie della concentrazione di emoglobina capacità di trasporto limitata o utilizzazione di ossigeno nel corpo.

Secondo gli esperti, questa mancanza di ossigeno nei tessuti in grado di rispondere a quattro diversi meccanismi:

  • ipossiemica, ipossia generato dalla scarsa ossigenazione del sangue arterioso a causa di una diminuzione di ossigeno nell'aria inspirata (come nel cosiddetto mal di montagna), impegnandosi a respirare.
  • ipossia circolatorio. Quando vi è insufficiente apporto di sangue nella fornitura di ossigeno tessuti non riesce ad eseguire processi nel corpo che necessitano di ossigeno (metabolismo aerobico) come respirazione cellulare.
  • ipossia anemica, in cui la riduzione di emoglobina limita la capacità di trasportare ossigeno.
  • ipossia Histotoxic è l'incapacità dei tessuti per catturare ossigeno. Accade per esempio nei casi di avvelenamento da cianuro, Stati ipermetaboliche, emoglobinopatie, marcata ipotensione, tra gli altri.

Tissue ipossia si verifica di solito in condizione cronica o gravi in ​​pazienti ricoverati in ospedale, suscettibili di fallimento nella respirazione, la circolazione, o nella concentrazione di emoglobina, come le persone con scompenso cardiaco, BPCO, enfisema, anemia emolitica e neonati con difficoltà respiratorie, tra gli altri.

Alcuni sintomi che possono verificarsi sono di colore blu o lividi della pelle in qualche parte del corpo che può tendere a necrosi, affaticamento muscolare, vertigini, mal di testa, nausea, disturbi gastrointestinali, sonnolenza o insonnia, tra gli altri che dipendono dalla gravità e il trattamento di malattia di base.

L'ossigeno, utile contro l'ipossia tissutale

Quando vi è diminuito di ossigeno nel sangue, o respiratoria o insufficienza circolatoria, l'anemia e l'aspirazione di fumo o gas, si può fare affidamento sulla terapia di ossigeno, misura terapeutica che prevede la somministrazione di questa risorsa vitale a concentrazioni superiori alla trovato nell'aria ambiente:

  • ossigenoterapia normobarico. ossigeno a diverse concentrazioni 21 al 100% che è dato da maschere, cannule nasali, le tende di ossigeno, tra gli altri; È molto utile per il trattamento Mountain malattia, per esempio.
  • ossigenoterapia iperbarica. Esso consiste nella somministrazione di ossigeno al 100% dalla maschera o un casco, mentre il paziente si trova all'interno di una camera.

Così possono trattare o prevenire i sintomi e manifestazioni di ipossia (mancanza di ossigeno) e ipossia tissutale, come ossigeno utilizzato in questa terapia è considerato un farmaco in forma gassosa.

Tuttavia, quando ipossia è causa di carenze circolatorie, ossigeno normobarico è meno utile perché non è diminuita circolazione sanguigna di deprivazione di ossigeno. Tuttavia, questo sangue normale terapia può fornire una piccola quantità di ossigeno supplementare ai tessuti (max 10%). In questi casi si può provare la tecnica iperbarica, anche se vi è evidenza di lesioni locale o ipossia.

L'ossigeno garantisce anche la sopravvivenza dei tessuti in condizioni di sofferenza metabolica, malattie naturalmente lenta che determinano uno stato di ipossia tissutale cronica, come ad esempio alcune forme di asma, BPCO, enfisema, bronchite cronica, o malattie di scompenso cardiocircolatorio.

Se si soffre di una malattia cronica, naturalmente, andare a controlli regolari, dal momento che una tale condizione può ostacolare la corretta ossigenazione del corpo, soprattutto se colpisce le vie respiratorie.

599

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha