La mammografia o mammografia

La mammografia o mammografia

Chiamato anche mammografia è un tipo speciale di raggi X che può mostrare la presenza di formazioni o tumori prima che abbiano il tempo sufficiente per la donna o suo medico può percepire scansionando dimensioni del seno.

Di cosa si tratta

È utile schermo donne sane per escludere il cancro al seno e allo stesso modo per valutare i sintomi di condizioni come nodulo o massa nel seno e / o ascella; secrezione e retrazione del capezzolo (si restringe verso l'interno); rughe, rugosità o pelle increspata e dolore al seno.

La maggior parte delle organizzazioni sanitarie raccomandano che le donne cominciano a prendere esami preventivi per rilevare il cancro al seno a 40 anni di età e mammografie ripetere ogni 1 o 2 anni, mentre quelli con una storia familiare della malattia ( madre o sorelle) lo studio deve essere condotto ogni anno dopo 35 anni.

Si ricorda che nel 2010, il cancro al seno ha causato 100 morti tra 5.000 donne in Spagna, il che significa 14 morti al giorno. Inoltre, 16.000 nuovi casi vengono rilevati ogni anno, quindi è considerato la malattia tumorale più frequente nelle donne messicane.

Ciò che è

il paziente per rimuovere i vestiti dalla vita in su e si è richiesto camice offerto. Successivamente, un seno alla volta sul piano contenente la radiografia è posto; poi, dal noto dispositivo compressore in modo premuto per appiattire firma all'interno e ottenere immagini nitide di tessuti.

Le piastre sono prese da varie angolazioni e rischia di essere chiesto alla donna di trattenere il respiro come è preso ogni immagine. Occorre notare che questa procedura può essere eseguita in una del medico, clinica, ospedale o veicolo di screening mobile.

È importante notare che a volte spinto al paziente di ritornare in una data successiva per altre immagini. Questo non significa che avete il cancro al seno, è il medico può essere necessario controllare qualsiasi area che non poteva essere visto chiaramente nella prima prova.

Preparazione del paziente

Vi viene chiesto di non usare il deodorante, profumo, polvere, o unguento sotto le ascelle, braccia e petto il giorno dell'esame, cioè che questi prodotti possono oscurare le immagini. Inoltre, non indossare gioielli al collo e al torace serecomienda.

Ci sono rischi?

Il livello di radiazione usata nella forma di realizzazione della mammografia è molto bassa, per cui il rischio è minimo. Se il paziente è in stato di gravidanza e richiede la valutazione, si stanno proteggendo l'addome con un grembiule di piombo.

Se una donna ha protesi mammarie devono informare il medico per una gestione speciale durante la procedura, in quanto vi è il pericolo di scoppio durante il test.

Quando il seno è compresso, le donne spesso si sentono dolore. Tuttavia, questo disagio è necessaria e rappresenta un male minore rispetto ai problemi di salute siano evitati.

risultati

Essi sono considerati normali quando il tessuto mammario non mostra segni di pasta. Tuttavia, la visualizzazione di alcune ben delineata-, regolare, macchia chiara non è sinonimo di cancro perché può essere una ciste (tasca chiusa o sacchetto di tessuto che può essere riempito con aria, liquido o altro materiale).

Se si osserva lastre opache in luoghi poco delineato è probabile che portare la presenza di cancro al seno, anche se alcuni tumori possono apparire ben definito.

Se le immagini suggeriscono l'esistenza di una anomalia, il medico ha chiesto ecografia al seno (un test che utilizza le onde sonore ad alta frequenza per creare immagini), e se si ottiene alcun risultato sospetto, deve essere eseguita una biopsia (prelievo di tessuto è studiato in laboratorio) per determinare se è cancerogeno o no condizioni.

In ogni caso, l'interpretazione degli studi gestito dal ginecologo o oncologo.

fonti:

  • James AG, et al. Il cancro al seno. Linee guida di trattamento per i pazienti. Stati Uniti: Rete degli Stati Uniti per la comprensione del cancro / American Cancer Society; Del 2005.
  • Merck Beers editoriale. Il manuale Merck.10ª Edition. Spagna: Harcourt editoriale; 1999.
  • Ginecologia. Capitolo 8, Volume I. In: Manuale CTO di Medicina e Chirurgia, 7 ° edizione. Spagna: McGraw Hill; Del 2007.
0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha