La mancanza di questa vitamina sono le donne infertili

 Uno studio dimostra che le donne con carenza di vitamina D erano quasi la metà delle probabilità di concepire attraverso la fecondazione in vitro (IVF), rispetto alle donne che avevano livelli sufficienti di vitamina.
studi su animali hanno dimostrato che l'ormone, che viene prodotto nella pelle dall'esposizione alla luce solare e l'assorbimento di alcuni alimenti influenza la fertilità in mammiferi.

I principali rischi di carenza di vitamina D
Per esaminare la vitamina D per la fertilità umana, i ricercatori italiani hanno studiato molte donne sottoposte a fecondazione in vitro per ottenere un tipo di tecnologia di riproduzione assistita. Oltre l'1% di tutti i bambini nati negli Stati Uniti ogni anno sono concepiti utilizzando la tecnologia di riproduzione assistita, secondo gli Stati Uniti Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, secondo secretele.com.
"Il nostro lavoro è quello di esaminare come la vitamina D colpisce la fertilità nelle donne che si sottopongono a fecondazione in vitro", ha detto il co-autore, Alessio Paffoni, uno dei leader dello studio. "Abbiamo scoperto che le donne che avevano livelli sufficienti di vitamina D sono stati più probabilità di produrre embrioni di alta qualità e più probabilità di rimanere incinta rispetto alle donne che erano carenti di vitamina D."

La vitamina D ei suoi effetti collaterali
Sezione trasversale studio ha analizzato i livelli di vitamina D di donne che sono state sottoposte alla sterilità Unità della Fondazione Ca 'Granda Ospedale Maggiore Policlinico per a IVF nel corso del 2012. I ricercatori hanno esaminato il successo delle procedure di FIV su 154 donne che avevano deficit la vitamina D, e 181 donne che avevano livelli sufficienti di vitamina D nel sangue. Donne che avevano livelli di vitamina D di almeno 20 ng / ml nel sangue, sono stati considerati un sufficiente livello di ormone. Essi sono i livelli di 30 ng / ml raccomandati per un buono stato di salute.

Vitamina D previene l'abbagliamento
Le donne che avevano livelli sufficienti di vitamina D erano quasi il doppio delle probabilità di concepire rispetto alle loro controparti con vitamina D. Perché le donne con livelli insufficienti di ormone sono maggiori probabilità di produrre embrioni di qualità superiore ricercatori hanno teorizzato che la vitamina D è stato coinvolto in qualità di produzione di uova, e l'impianto di successo degli embrioni nel grembo materno.
"Anche se studi clinici randomizzati sono necessari per confermare i risultati, i nostri risultati suggeriscono che certamente bassi livelli di vitamina D contribuisce alla sterilità", ha detto Paffoni. "Dal momento che supplementi di vitamina D sono la scelta poco costoso e semplice, con un minor numero di effetti collaterali rilevanti ulteriori studi in questo settore ha il potenziale per avere un impatto significativo come l'infertilità è trattato".

0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha