La tecnologia consentirà il rilevamento di vita su altri pianeti. Quando possiamo vedere se siamo soli nell'Universo

Un team di astrobiologi ha messo a punto un metodo di ricerca che consenta l'identificazione della vita su altri pianeti. Purtroppo, il telescopio permetterà di ottenere queste informazioni sarà pronta solo nel 2018.

Attualmente, gli astronomi cercano pianeti con una densa atmosfera, che non permette all'acqua di evaporare nello spazio, fornendo in tal modo condizioni simili a quelle della Terra.

Ora, i ricercatori della Washington University, guidati dall'astronomo Amit Misra, annuncia che il pensiero di un nuovo metodo che permette la rilevazione non solo acqua, ma anche di vita su altri pianeti.

Il nuovo metodo rileverà molecole identiche (dimeri) che si impegna in atmosfera di esopianeti due. Misra ed i suoi colleghi sono particolarmente interessati a molecole di ossigeno, ossigeno contenente quattro - O2-O2.

Queste molecole sono rilevabili solo in un ambiente pressurizzato e ben ossigenata, quindi l'atmosfera di un pianeta in cui esiste la vita.

Ma ora c'è missioni spaziali in grado di rilevare le molecole di O2 O2. Dispositivo che può farlo è il successore di Hubble, il telescopio James Webb, che uscirà solo in ottobre 2018.

Il metodo inventato dal team di Amit Misra è stato pubblicato sulla rivista Astrobiology.

Fonte: IO9

0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha