Le visite al Sistina essere limitati al fine di proteggere gli affreschi

Il Vaticano sarà limitata a sei milioni di un anno il numero di visitatori che avranno accesso alla Cappella Sistina per proteggere delicati affreschi di Michelangelo, secondo un annuncio Giovedi Reuters.

Numero di visitatori del famoso cappella dove i papi sono eletti in conclave segreto può raggiungere 20.000 al giorno in estate. Tuttavia, la Cappella Sistina ha ospitato 2.000 persone contemporaneamente.

La polvere, il sudore e l'anidride carbonica è una grave minaccia per gli affreschi del soffitto dipinto da Michelangelo, con una lunghezza di oltre 500 anni. Gli affreschi sono una delle scene più famose della storia dell'arte - il braccio di Dio, raffigurato con un volto dolce, con la barba, che giace a loro dando vita ad Adamo.

Il Vaticano ha installato un nuovo sistema di controllo ambientale che filtrerà la cappella d'aria per proteggere il lavoro del maestro del Rinascimento. Inoltre, un nuovo sistema di illuminazione moderno è stato messo in funzione, che ridurrà la quantità di calore generato meno della metà rispetto alle vecchie luci.

"Sono convinto che i Musei Vaticani, in particolare la Cappella Sistina, hanno raggiunto il numero massimo di visitatori possibili", ha detto Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, in una conferenza stampa in cui ha presentato la nuova illuminazione e climatizzazione interna .

Secondo Antonio Paolucci, il numero massimo di visitatori che può essere tollerato è di 6 milioni di euro.

"Ho fatto tutti questi cambiamenti per consentire l'accesso a più persone nella Cappella Sistina", ha detto Paolucci.

Nuovo lavoro di installazione dei sistemi ha avuto inizio nel mese di giugno e dovrebbe essere completato entro la fine di ottobre.

Gli affreschi di Michelangelo, aperto nel mese di ottobre 1512 da Papa Giulio II ha attraversato un processo di ripristino per 14 anni, che si è concluso nel 1994.

Alcune scene resa celebre artista rinascimentale include "giorno del giudizio", che si trova sulla parete dietro l'altare, l'artista dipinse la separava dagli affreschi tra il 1535 e il 1541.

Negli ultimi anni, storici dell'arte e restauratori hanno richiesto imposizione di limiti dure sul numero di turisti consentiti nella cappella del vasto complesso dei Musei Vaticani.

Paolucci ha detto che l'attuale visita da parte dei turisti di accesso basato prenotazione on-line o tramite le agenzie di viaggio e biglietto acquistato in fila all'ingresso, sarà mantenuto per ora, ma non ha escluso la possibilità di imporre visitare solo su prenotazione.

Oltre al danno potenziale che può essere causato affreschi, i critici dicono che il numero dei visitatori deve essere ridotta perché la cappella è un luogo di culto, ma Paolucci non ha detto niente di questo.

"Tutti vorrebbero Cappella Sistina deserto ... ma viviamo nel consumo della democrazia", ​​ha detto Paolucci.

Fonte: Mediafax

0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha