Miorilassanti

Miorilassanti

Si potrebbe pensare che gli atleti sono più inclini a lesioni muscolari, anche se praticamente chiunque prende questo rischio, come è sufficiente per fare un movimento improvviso, la mancanza di idratazione o un calo inatteso a subire conseguenze dolorose. Rilassanti muscolari promesse utilizzati per fornire sollievo, ma a costo di effetti collaterali, se usati con noncuranza.

Quali sono rilassanti muscolari?

Chiamato anche miorilassanti sono farmaci per prevenire e ridurre gli spasmi muscolari e spasticità, vale a dire, rigidità e dolorosa contrazione muscolare. Non lavorano direttamente sui muscoli, ma nel cervello e nel midollo spinale, che può causare dipendenza.

Spasmi muscolari (comunemente noto come crampi) sono prodotte dalla (non controllato), temporale e dolorosa di qualsiasi muscolo del corpo, soprattutto le gambe e piedi, che è stato abusato o feriti, per esempio, durante l'esecuzione di esercizio molto impegnativo senza bere contrazione involontaria abbastanza fluidi o bassi livelli di minerali (potassio o di calcio).

Muscle spasticità si riferisce a muscoli rigidi o rigidi con riflessi esagerati che complicano il loro uso. Esso può essere innescato da paralisi cerebrale (gruppo di disturbi che compromettono la funzione del cervello e del sistema nervoso, come ictus o di apprendimento), sclerosi multipla (malattia autoimmune che colpisce il cervello e il midollo spinale) o ictus.

Questa condizione può portare a spasmi muscolari (tensione persistente e involontaria) e la perdita di movimento delle articolazioni colpite, di conseguenza, il calo della capacità di svolgere attività normalmente.

miorilassanti possono essere utilizzati anche per il trattamento di schiena o dolore al collo e la fibromialgia (una condizione che causa dolori muscolari, stanchezza e punti di gara nei dolori muscolari).

Come funzionano miorilassanti?

Ci sono due grandi gruppi terapeutici di miorilassanti, che sono utilizzati in diverse situazioni:

  • miorilassanti ad azione periferica (bloccanti neuromuscolari) sono utilizzati dagli anestesisti durante l'intervento chirurgico e l'adattamento dei pazienti con ventilazione meccanica in terapia intensiva, come le loro molecole impediscono liberati dalle sostanze nervose sono fissati al muscolo, raggiungendo quindi questo è rilassarsi.
  • Centrale miorilassanti effettivi (spasmolytics) sono al dettaglio e funzione nel sistema nervoso centrale per diminuire il tono muscolare e quindi ridurre la sensazione di dolore.

effetti negativi dei miorilassanti

Gli effetti collaterali di miorilassanti sono comuni e il più importante è la dipendenza da tali farmaci. Per ridurre il rischio, si raccomanda di non utilizzare più di 7 giorni di fila, in quanto possono causare:

  • Sonnolenza.
  • Debolezza.
  • Confusione.
  • Allucinazioni.
  • Vertigini.
  • Mal di testa (cefalea).
  • battito cardiaco irregolare.
  • Mal di stomaco.
  • Vomito.
  • Rash (eruzioni cutanee).
  • Difficoltà di respirazione o della deglutizione.
  • Fever.
  • Bruciore agli occhi.
  • Svenimento.
  • La secchezza della bocca.
  • Gonfiore del viso o della lingua.
  • Dolore toracico.
  • convulsioni.

In caso di patologie gravi come la sclerosi multipla o paralisi cerebrale, i medici a determinare la loro nonostante il rischio a causa dei benefici che forniscono a quelli uso colpite. Tuttavia, se avete solo spasmi muscolari comuni, come il mal di schiena, al collo o alla testa, si dovrebbe prima cercare di ottenere sollievo senza l'uso di droghe (pad o riscaldamento pad o elettrici, terapia fisica, massaggi e yoga) terapie.

Se questi metodi non funzionano, gli antidolorifici da banco come il paracetamolo, l'aspirina, ibuprofene o naprossene può alleviare i muscoli. Solo se tali prodotti non provocano reazione benefica o non possono essere ingeriti da altri motivi di salute, si dovrebbe prendere in considerazione rilassanti muscolari nelle fasi di dolore più grande.

miorilassanti Comune

La maggior parte dei miorilassanti sono disponibili in compresse, capsule o soluzione iniettabile. Si raccomanda di essere impiegato in combinazione con altre misure per rilassare i muscoli, come il riposo e la fisioterapia:

  • Carisoprodol: allevia il dolore e il disagio causato da ceppi, distorsioni e lesioni muscolari. Le compresse sono ingeriti 3 volte al giorno, ma può causare vertigini, tachicardia (battito cardiaco accelerato), nausea e vomito, quindi si consiglia di prendere con cibo o latte.
  • Cyclobenzaprine: sopprime spasmi muscolari di origine locale, senza interferire con la funzione muscolare e la forza. Questo farmaco si presenta come una tavoletta di prendere per via orale ed è indicato in LBP (mal di schiena) e torcicollo (torsione del collo).
  • Chlorzoxazone: rilassante muscolare che agisce prevalentemente nel midollo spinale e aree sottocorticali del cervello, dove inibisce la generazione e mantenimento del tono muscolare scheletrico. Indicato in caso di fibromialgia, torcicollo, reumatismi dei tessuti molli, spasmi muscolari e l'ipertensione (esagerata e tensione permanente di un muscolo, pur essendo a riposo). Raramente è stata associata a sanguinamento gastrointestinale, vertigini, eruzioni cutanee e sovrastimolazione allergiche.
  • Diazepam: è usato per alleviare l'ansia, spasmi muscolari e convulsioni e per controllare l'agitazione causata dal ritiro di alcol. Disponibile in compresse, capsule e lunga durata d'azione soluzione concentrata. Tra i suoi effetti collaterali sono sonnolenza, dimenticanza e elevata dipendenza se consumato per più di 4 settimane.
  • Metocarbamolo: rallenta l'attività del sistema nervoso per consentire al corpo di rilassarsi. ingerito per via orale sotto forma di compresse. Anche se gli effetti collaterali di questo farmaco non sono comuni, possono verificarsi vertigini, disturbi di stomaco, visione offuscata, o febbre.
  • Orphenadrine: relax disponibile in compresse o iniezione. Non interferisce con tono muscolare normale o con movimenti volontari. La sua azione è rapida e prolungata, senza causare sedazione.
  • Tetrazepam: combattere spasmi muscolari e ipertonia. ingerito per via orale ed ha anticonvulsivante, ansiolitici, sedativi, ipnotici e l'attività amnesico.
  • Tizanidine: allevia i crampi e aumento del tono muscolare causato da ictus, lesioni cerebrali o lesioni del midollo spinale e la sclerosi multipla. Agisce rallentando l'azione del cervello e del sistema nervoso per permettere ai muscoli di rilassarsi. È disponibile in compresse e capsule a prendere per bocca.
  • Tolperisone: rilassante muscolare e trauma diretto antidolorifico conseguente spasmo, spasmo slogata arti e spasmi secondaria a stati infiammatori e infiammatori non come mal di schiena e torcicollo.

La maggior parte dei miorilassanti dovrebbero essere usati in modo responsabile perché causano sonnolenza, che aumenta il rischio di incidenti o cadute. Alcuni possono causare tossicità epatica e la dipendenza.

Maggiore è il tempo di utilizzo rilassante muscolo scheletrico, maggiore è la sua efficacia e ridotti effetti collaterali, quindi è importante evitare l'automedicazione e prendendo prescrizione.

8592

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha