Operazione "api sane"

Dipartimento per l'Ministro dell'ambiente, dell'alimentazione e delle questioni rurali, sotto l'autorità del governo britannico ha lanciato un piano il cui nome buffo, "api sane implica, infatti, l'esistenza di un grosso problema: la carenza popolazioni di api, un fenomeno che può influenzare drasticamente colture.

Il programma copre un periodo di 10 anni e mira a sostenere gli apicoltori e far rispettare le misure di biosicurezza. Suona abbastanza inquietante, perché si riferisce ad una situazione di pericolo: negli ultimi due anni nel Regno Unito è stato registrato ufficialmente una diminuzione del numero di api del 10-15%. In realtà, le perdite potrebbero essere ancora più alto; il numero esatto non è noto perché non tutti gli apicoltori sono registrati con l'associazione nazionale del settore. Governo ha stanziato nel mese di gennaio, un bilancio supplementare di 4,3 milioni di sterline (4,7 milioni di euro) per sostenere il programma.

Le api sono gli impollinatori più importanti di molte specie di piante, sia spontanee che coltivate; pertanto, il raccolto dipende, in larga misura, l'esistenza di un numero sufficiente di api. In tutta Europa e in America del Nord, le popolazioni di api sono in declino a causa di malattia e l'uso massiccio di pesticidi.

Fonte: Il registro

Leggi anche:

  • Una malattia misteriosa porta alla scomparsa delle api in Nord America
  • Le piccole creature degli dei
  • orto acquatico
0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha