Quali sono i principali problemi nutrizionali nei neonati

Allergia, intolleranza al glutine, la prematurità ... Quali sono i consigli che devono essere considerati in questi casi?
Ricordate che l'allattamento al seno una diversificazione graduale ridurrebbe il rischio di allergie alimentari. In caso di intolleranza al glutine, è consigliabile una dieta corretta. Ultimo evento: prematurità. In questo caso, l'allattamento al seno si rivelerà molto utile per il vostro bambino.
Per evitare il rischio di allergie alimentari, l'allattamento al seno è raccomandato fino a quando almeno sei mesi. Si consiglia una molto graduale introduzione di cibo durante diversificazione. Alcuni alimenti dovrebbero essere evitati, come arachidi, noci, frutti di mare. Se v'è un'allergia, eliminando alimento in questione è inevitabile.
Altre circostanze particolari: intolleranza al glutine. Questo si chiama la malattia celiaca. Il glutine è una proteina presente nella farina di cereali, in particolare grano, orzo, avena e segale. Essa provoca diarrea cronica nei bambini e rallentamento. Intolleranza può essere rilevato attraverso un esame del sangue. Questo può essere gestito / supportato da una dieta priva di glutine.
I neonati prematuri, il latte materno è un alimento molto importante. Perfettamente adatto per la fase di sviluppo del bambino è anche più facile da digerire. Se il bambino non può succhiare, è ricoverato o lontano da voi, è possibile alimentare il latte (che si mungere la prima e metterlo in bottiglia). Norme di igiene e conservazione del latte materno sono molto importanti e, pertanto, si consiglia di consultare un professionista sanitario. Garantire la sua allattamento stimolante dopo il parto. Una pompa di seno diventerà indispensabile.

0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha