Quello che è successo a una donna che ha dimenticato di tirare il buffer per nove giorni

 Uno studente britannico che pensato che fosse solo molto stressata perché i test hanno scoperto che soffrono di shock tossico in realtà dopo che ha dimenticato di rimuovere un buffer per nove giorni.
Emily, 20 anni, ha trascorso tre giorni in terapia intensiva e ha perso in parte la mobilità dopo il mese scorso ha dimenticato un pad in esso per più di una settimana. Emily può essere considerata una fortuna, perché ci sono casi di donne che sono morti a causa di esso. Attualmente, il giovane non può tornare all'università e non può camminare per lunghe distanze.

FOTO - otto giorni in coma a causa di un buffer
Emily ha accettato di raccontare la sua storia al Daily Mirror che le altre donne non passano attraverso quello che ha passato. u0026 Bdquo; Quando ho capito che ero io tampone e ho pianto era nero. E 'stato, ovviamente, pieno di batteri. Io non so cosa sia, al di fuori del filo. E 'stato orribile. Ho buttato via, mi sono sentita male. Mezz'ora dopo ho avuto problemi di linguaggio e imperfezioni della pelle. Ho iniziato a sentire le vertigini e stato portato in ambulanza in ospedale. Ora so che il veleno entra nel sangue u0026 rdquo;, ha detto giovane, secondo adevarul.ro, citando il Daily Mirror.
Emily dice che ha messo il pad, ma ha sottolineato la docente ha dimenticato di toglierlo quando ha introdotto il prossimo. Aveva un buon paio di giorni, ma poi ha cominciato ad avere emorragie e dolori di stomaco. In questi giorni hanno sviluppato febbre e disagio fisico. u0026 Bdquo, la madre mi ha detto di andare dal medico. Sono andato, hanno fatto i test e nulla sembrava. Mi sono sentito molto male in quel momento. Ho avuto la febbre, mi girava la testa e mi sentivo molto strano. Sempre più spesso la madre sanguinante mi ha suggerito di controllare se c'è qualcosa lì u0026 rdquo;, dice Emily May.

Che incubo vissuto a causa di questo giovane tampone assorbente
Dopo aver scoperto di buffer, la madre della donna, che aveva sentito parlare di shock tossico, ha chiamato un'ambulanza. Ragazza mostra tutti i sintomi di setticemia, così è diventato un caso urgente. Emily trascorso tre giorni in terapia intensiva ei medici sono stati somministrati per via endovenosa di 12 tipi di antibiotici. Durante questo periodo è stato alimentato attraverso un tubo e orinò attraverso una sonda.
Giovane dice che non potrà mai usare assorbenti interni e sperava altre donne imparare dalla sua esperienza.

14

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha