Scudo antiossidanti contro le malattie

Scudo antiossidanti contro le malattie

Alcune vitamine e minerali sono in grado di bloccare l'effetto di tali inquinanti che si riferiscono all'invecchiamento e varie malattie; chiamiamo antiossidanti e può ottenere attraverso una dieta equilibrata e varia.

Ran 1950 quando la scienza medica ha comunicato al mondo che le malattie come il cancro, il diabete (elevato di zucchero nel sangue), Alzheimer (deterioramento delle funzioni mentali come il pensiero, il giudizio, la memoria e la concentrazione), Parkinson (perdita di capacità e il controllo mentale il movimento) e disturbi circolatori sono strettamente correlati ai radicali liberi, sostanze che danneggiano le cellule umane in un processo noto come ossidazione.

Questi inquilini servono al corpo per combattere i batteri e virus, fermare i processi infiammatori e persino regolare la fermezza dei muscoli, ma se si genera eccesso accelerano l'invecchiamento precoce delle cellule e causare stanchezza fisica e mentale, nonché la promozione le rughe.

Essa ha inoltre individuato una serie di fonti esterne che generano i radicali liberi, tra i quali gli inquinanti ambientali e la radiazione ultravioletta del sole, il fumo, senza trascurare alcuni farmaci, anestetici, pesticidi e solventi industriali con i quali spesso hanno un contatto.

In risposta, la migliore, secondo gli scienziati, è quello di prevenire questi tipi di segni dal consumo frequente di frutta e verdura, e, se possibile, con l'uso di integratori per contrastare l'elevato stress e inquinamento ambientale. L'origine di questa raccomandazione è che questi prodotti hanno l'antidoto per liberare radicali sostanze e gli elementi che noi chiamiamo gli antiossidanti.

Tali composti sono principalmente nei semi e sbucciare frutta e verdura (nel caso delle vitamine A, C ed E), si può mangiare ogni giorno. "A questo bisogna aggiungere il pesce, il cibo che consumiamo 2 o 3 volte a settimana, e, quindi, abbiamo il quadro completo di una dieta ricca di antiossidanti", dice nutrizionista Marta Ayala Araceli Flores, attaccato al General Hospital di Zone 2A del messicano Social Security Institute (IMSS), che si trova nella città della Spagna.

Il motivo di questa raccomandazione è semplice: ricordate che la popolazione messicana, in generale, di solito non seguono una dieta equilibrata, più che consumano grandi quantità di grassi e farina raffinata. Così, stranamente, il programma alimentare che dovrebbe essere seguita è simile a quella effettuata la persona che causa una malattia cronica (a lungo termine), dal momento che questi pazienti sono invitati dieta ricca di verdura e cereali, con il grasso facile da digerire e aiuta anche a proteggere la pelle.

vivace polemica

due anni fa ha pubblicato uno studio in Aviccene Hospital in Francia, in relazione al ruolo degli antiossidanti nella prevenzione del cancro e malattie cardiovascolari (che colpisce il sistema circolatorio associato con attacchi di cuore).

Questa ricerca ha visto la partecipazione di quasi 13.000 persone di età compresa tra i 35 ei 60 anni, uomini e donne, che per sei anni hanno preso integratori contenenti vitamine A, B e C, zinco e selenio. Secondo i risultati, l'effetto di antiossidanti era completamente vuoto.

Naturalmente, questa conclusione ha sollevato reazione rabbiosa, ed è stato il Laboratorio di antiossidanti Tufts University di Boston, Stati Uniti d'America, che ha stabilito che gli studi dei medici francesi mancavano di affidabilità, come "uno dei locali più importanti in questi grandi analisi è che gli studi dovrebbero essere comparabili e in questo caso sono stati seguiti soli criteri propri. "

A sua volta, l'altra ricerca pubblicata poco dopo dalla Facoltà di Medicina di Nis in Serbia, ha concluso che gli antiossidanti non hanno alcun vantaggio maggiore nel corpo e anche sono stati associati con un aumento della mortalità. Più sconvolgente è che l'analisi è stata applicata a popolazione di oltre 230.000 persone.

La risposta è arrivata in fretta, ancora una volta dagli Stati Uniti, in particolare dal Dott Balz Frei, professore di Biofisica e Biochimica del Linus Pauling Institute presso la Oregon State University, che ha detto che lo studio è stato viziato. Per sostenere la sua posizione, lo specialista ha chiarito che i ricercatori serbi detto che la durata dei test era di tre anni, il che significherebbe che le sostanze nutritive di cui hanno la capacità di uccidere una persona in quel periodo; Tuttavia, nessun meccanismo biologico che è capace di fare qualcosa di conosciuto.

L'obesità e nutrizione

Recentemente ha fatto circolare le informazioni relative alla incapacità degli individui in sovrappeso assimilare le sostanze nutritive nelle loro interezza dai cibi antiossidanti (tra cui, naturalmente), ma secondo il parere del nutrizionista Ayala Flores non è vero e, in effetti, non vi è alcuna prova scientifica per sostenere ciò che è stato detto.

È vero, l'obesità è un problema serio in Spagna, perché "noi siamo il secondo paese con questa malattia nel mondo, ma penso che dovremmo prestare particolare attenzione ai bambini che soffrono anche di questa condizione a un ritmo allarmante, perché sono aperti ad ascoltare ciò che accade e implementare i suggerimenti per loro ".

Abbonda intervistato: "La mia esperienza con i bambini è stata molto ricca, perché capiscono ciò che è spiegato in modo molto maturo; tuttavia, in pazienti adulti cose sono più complicate perché assimilare il fatto che essi hanno colesterolo o trigliceridi possono rendere lo sviluppo di malattie gravi. "

A questo proposito, la gente dovrebbe osservare per mantenere dieta equilibrata non è così complicato né costoso. «Succede che ci lasciamo influenzare da televisione e consumano molti prodotti industriali, chimicamente parlando, forniscono meno sostanze nutritive e antiossidanti che il cibo naturale", conclude lo specialista.

famiglia sana

Questi sono gli antiossidanti e le loro principali fonti di cibo:

  • La vitamina A trovano principalmente negli alimenti arancione, come carote, mandarino, arancia, melone, pesca, aggiunta di tuorlo d'uovo. Si trova anche in prezzemolo, spinaci, sardine, tonno e olio di fegato di qualsiasi pesce.
  • La vitamina C. Facile da individuare nel agrumi (limone, lime, pompelmo, arancia, mandarino), guava, kiwi, melone, fragola, ciliegia, peperone, pomodoro, prezzemolo e cetriolo.
  • La vitamina E. Si tratta principalmente da oli vegetali (di oliva, mais, girasole), cereali e noci e semi (noci, arachidi, mandorle).
  • Selenio. Minerale trovato in uovo, funghi, cereali integrali, semi di girasole, aglio e frutti di mare.
  • Zinco. Si è ottenuta attraverso cereali e noci.
  • I polifenoli e flavonoidi. Le materie di soia, oliva, agrumi, mirtillo, mora, lampone, fragola, uva, tè verde, cioccolato, caffè e vino rosso.

Inoltre, si ritiene che l'azione benefica di antiossidanti avviene sostanzialmente in quattro fronti:

  • Durante l'elaborazione di memorizzazione e il cibo, in quanto impediscono la trasformazione molecolare di grassi, impedendo loro di diventare dannosi.
  • Nel processo digestivo impedisce anche le molecole nutrienti subiscono danni, poiché impedendo la formazione di molecole di colesterolo "cattivo".
  • Sangue a prevenire l'ossidazione dei carboidrati, proteine ​​e grassi, che impediscono anche l'emergere di colesterolo "cattivo".
  • Enti protegge le cellule e previene l'alterazione delle desossiribonucleico molecola di acido (DNA) che contiene le informazioni genetiche.
2

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha