Tooth nell'occhio per ridare la vista

Tooth nell'occhio per ridare la vista

Nel corso della storia, la scienza medica ha utilizzato i tessuti del corpo per soddisfare alcune condizioni. Gli esperti hanno studiato come ripristinare la visione e sembra di inserire un dente in un occhio è la risposta, si sa che cosa l'odonto osteo keratoprothesis!

Qual è odonto osteo keratoprothesis?

Il keratoprothesis è una procedura chirurgica che prevede l'inserimento di una protesi di materiale trasparente nell'occhio per sostituire la cornea (situato sulla parte anteriore dell'occhio, che è responsabile della protezione diverse strutture oculari e mettere a fuoco con immagini cristallo retinica) di una persona.

La tecnica è odonto osteo keratoprothesis (OOKP), viene utilizzato il tipo di chirurgia dell'occhio dove scolpito e annoiato di un dente del paziente come supporto per il frammento protesi. Questo intervento chirurgico per ridare la vista è stato sviluppato in Italia nel corso del 1960 e nel corso del tempo è stato modificato.

Anche se non è una procedura di cosmetici, ha permesso ridare la vista in casi di cecità corneale quando trapianti falliscono o non può essere praticata.

Impianto dentale per ridare la vista

La procedura OOKP è complesso, richiedendo inserire una lente di plastica in un foro in un frammento dente. Questa protesi è impiantata nell'occhio senza essere respinti perché è fatto con materiale dal corpo del paziente (trapianto autologo).

La tecnica chirurgica per osteo odonto keratoprothesis è fatto in 3 parti. Il primo 2 sono eseguite nella stessa sessione, il terzo è in ritardo di circa 3 mesi di tempo per dare il tempo per l'integrazione e la vascolarizzazione (presenza di vasi sanguigni e linfatici) della protesi oculare con il successo dell'operazione è determinato.

Primo passo: preparazione della superficie oculare per l'impianto

Per effettuare questo tipo di chirurgia oculare dovrebbe essere considerato di avere meno del 80% della visione nell'intervento candidato occhio e valutare il loro stato con l'ecografia e altri studi, come il ABR (test non invasivo per identificare l'attività elettrica neuronale e verificare che il sistema nervoso funziona correttamente prima visive, tattili e uditive) stimoli, così come prendere il controllo della pressione intraoculare.

La prima fase del procedimento consiste di eseguire un intervento chirurgico per rimuovere lesioni prodotto tissue (fibrovascolare) o di provocare l'adesione della palpebra al bulbo oculare (simblefaro).

Inoltre, un innesto della faccia interna del labbro inferiore del paziente, che viene cucita coprendo completamente la superficie oculare è ottenuta. Questo tessuto è utilizzato perché manca ghiandole sebacee.

seconda fase: l'estrazione e preparazione di impianto dentale

Fangs (canini) sono i denti superiori utilizzati in questa procedura. Il dente viene estratto con struttura ossea sufficiente e tessuto circostante al fine di fornire una piattaforma stabile per nutrire l'occhio.

una radice lama del dente per renderlo supporto biologico per un cilindro di materiale speciale (polimetilmetacrilato 3,5 a 4 mm di diametro) precedentemente progettato secondo le esigenze di ciascun paziente, che servono cornea artificiale è perforata.

Un altro modo per ottenere osso autologo per cheratoprotesi è caldo (osso lungo della parte della gamba).

Dopo la regolazione queste parti, sono innestate sotto i muscoli del paziente (ad esempio, nel petto o nella stessa palpebra inferiore) per 2-3 mesi per ottenere l'adattamento.

Terza fase: l'inserimento odonto osteo keratoprothesis

Trascorso questo tempo, l'innesto di tessuto labbro è tagliato da permettere l'inserimento della protesi oculare. Successivamente punzonatura di 4 mm realizzato nella cornea e procede all'estrazione della lente.

La nuova cornea artificiale viene inserito nell'occhio e suturato alla sclera (bianco membrana dell'occhio) coprendolo con lo stesso tessuto della mucosa del labbro per ottenere la migliore estetica possibile, consentire il libero passaggio della luce e restituire la vista gradualmente, anche se i risultati variano da paziente a paziente.

OOKP: sostituto trapianto di cornea

In generale, keratoprothesis vengono eseguite in persone il cui corpo ha già rifiutato un trapianto di cornea.

Odonto osteo keratoprothesis è considerata il gold standard per i casi di opacità corneale e secchezza oculare grave (si verifica quando la ghiandola lacrimale non secerne abbastanza liquido per mantenere l'occhio correttamente lubrificato), che con un semplice trapianto sono ad alto rischio di rigetto parte del sistema di difesa del corpo.

Questo intervento può essere eseguito solo in pazienti con cecità corneale e della retina funzionale e non in casi di cecità congenita e glaucoma (numero di disturbi che danneggiano il nervo ottico).

Le complicazioni gravi più comuni sono OOKP espulsione dal keratoprothesis, distacco della retina e glaucoma. In questo tipo di intervento, nel follow-up è per la vita ed è possibile che gli effetti non sono permanenti, ma è una speranza per coloro che desiderano la possibilità di vedere.

174

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha