Vegetariani e vitamina B12

Vegetariani e vitamina B12

Indubbiamente, la questione della vitamina B12 è uno dei più grandi preoccupazioni per qualsiasi vegetariano. L'importanza e come i vegetariani nutrizionali possono evitare deficit nel corpo.

La vitamina B12 è uno dei più tardivamente scoperto (1948). In un primo momento si pensava che l'unica funzione era la corretta formazione dei globuli rossi.
Si è constatato che questa vitamina si trova nel fegato di mucche (corpo in cui conserviamo anche gli esseri umani), e il loro uso nella dieta sarebbe scomparso, molto comune nella malattia fine del XIX secolo verde o anemia perniciosa e principi XX. Nel tempo si è rivelato estremamente importante per il corretto funzionamento del sistema nervoso, cervello, cuore.

È un complesso vitaminico costituito da vari composti chiamati cobalamina. Anche se il corpo ha bisogno di tracce di vitamina B12 (1,5 a 3 microgrammi al giorno), la sua carenza può causare danni significativi:

La vitamina B12 è essenziale per l'assorbimento del ferro dal corpo per formare emoglobina nel sangue. La mancanza di esso, di conseguenza, comporta anemia.
Inoltre, è essenziale per il corretto funzionamento del sistema immunitario e cardiovascolare, e promuovere l'assorbimento di acido folico (vitamina B9).

Negli adulti, la carenza di vitamina B12 provoca sintomi psichiatrici come la depressione, polineuropatia e combinato degenerazione del midollo spinale. E in alcuni casi può essere impossibile rilevare la presenza di anemia nei neonati con sintomi neurologici.

Qui sta il problema principale per i vegetariani in questo nutriente, le principali fonti di vitamina B12 sono di origine animale, tra cui carne, latte, fegato, pesce e frutti di mare.

Gli alimenti vegetali contengono quantità molto basse di vitamina B12. I vegetariani che appartengono a vegani attuali e rigorose, crudíferos, fruttariani, vegani, tra gli altri. si consiglia di consumare integratori di cobalamina (vitamina B12 o) alcuni integratori naturali sono il lievito di birra, o di maca. Ma è essenziale che si contatta un nutrizionista per una guida su l'integrazione di questo prezioso nutriente nella loro dieta.

Oggi si possono trovare prodotti vegetali arricchiti con vitamina D, che possono aiutare a prevenire il suo deficit, come lo sono i cereali fortificati, soia, germe di grano, lievito di birra, alghe e funghi. Ma non sempre contenere la quantità necessaria richiesta per gli anziani, i bambini, i giovani in crescita e in gravidanza o in allattamento.

8

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha