Zika, è così male come dicono?

Zika, è così male come dicono?

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ritiene che la minaccia dei virus Zika "proporzioni allarmanti". Perché così preoccupati per il contagio e, in particolare, le sue conseguenze durante la gravidanza? Qui, tutto ciò che riguarda la malattia Zika.

Internazionale emergenza di salute pubblica

Al fine di contenere la diffusione dell'organismo che è stato collegato a migliaia di casi di malattie neurologiche nei neonati, il Comitato di Emergenza della OMS ha dichiarato la (zikav) virus Zika come un'emergenza di salute pubblica internazionale.

Margaret Chan, direttore generale di autorità sanitaria più importante del mondo, ha chiarito che questo non viene fatto "di Zika virus stesso, ma dalla sua associazione con microcefalia nei neonati e altri disturbi neurologici come la sindrome di Guillain Barre."

Sul suo sito web, il che ha spiegato che la dichiarazione di emergenza globale tratta di mettere in atto meccanismi per coordinare l'individuazione, la prevenzione e il monitoraggio del problema mondiale perché è "un evento straordinario, che rappresenta un rischio per la salute pubblico di altri Stati attraverso la diffusione della malattia e potrebbe essere necessario una risposta internazionale coordinata ".

Come Zika diffusione del virus?

Il capo di questa nuova salute nemico è stato scoperto nel 1947 nelle scimmie Zika foresta (da cui il nome) in Uganda, Africa, che è scientificamente monitorato per controllare la febbre gialla. Nel 1952 è stato identificato negli esseri umani e per decenni era relativamente sconosciuta finché non ci fu una grande epidemia di infezione da virus Zika nel Pacifico nel 2007 e nel 2013, apparendo in America Latina durante il passato il 2015.

Il zikav, come è anche noto, è trasmessa dalle zanzare Aedes aegypti, particolarmente Aedes nelle regioni tropicali, dove le condizioni climatiche, temperatura e umidità permettono loro di essere facilmente riproducibili.

Per zika trasmissione, è necessario che gli insetti diventano vettori, cosa accade quando il virus della "usato" come mezzo di trasporto per infettare le persone. Per questo motivo, gli esperti sottolineano che questa condizione è un chiaro esempio di un gruppo di malattie trasmesse da vettori.

La modalità principale di trasmissione è attraverso il morso dell'insetto, anche se gli specialisti stanno attualmente impegnando a scientificamente verificare se ci sono casi di trasmissione perinatale (dalla madre al feto) o anche sessuale.

Come ti senti una persona infetta con il virus Zika?

Gli scienziati stanno ancora indagando questo nuovo microorganismo per l'America Latina e le conseguenze che provoca; Oggi so che solo l'1 a 4 persone infettate mostrano segni di malattia, così molte persone potrebbero essere stati infettati asintomatici (non avevano sintomi) e, pertanto, non andare dal medico.

In realtà, la maggior parte dei pazienti guarisce senza conseguenze e il numero di ricoveri (non ha riportato alcun decesso che è stato causato dalla malattia) è minima.

I principali sintomi di Zika ultimi tra 4-7 giorni e comprendono:

  • febbre lieve (meno di 39 ° C).
  • Rash (eruzione cutanea o eruzione), che di solito inizia sul viso e poi si diffonde in tutto il corpo.
  • Congiuntivite (occhi rossi, senza naso, senza emorragica).
  • dolori muscolari o articolari.
  • Mal di testa (cefalea).
  • Malessere (inizia tra 2-7 giorni dopo il morso di una zanzara infetta).
  • prurito generalizzato.

Meno frequentemente, ci sono stati segni di edema (gonfiore a causa di accumulo di liquido nei tessuti del corpo) nelle arti inferiori, mal di gola, tosse, vomito e sangue nel liquido seminale.

Quando si sospetta, i medici possono diagnosticare il virus Zika utilizzando un test speciale chiamato PCR (polymerase chain reaction) e un esame del sangue (CBC), nonché tenendo conto dei sintomi e delle circostanze l'individuo (viaggi in zone dove il virus circola, Zika scoppio di dove si vive) opera.

Aedes aegypti è lo stesso tipo di zanzara che trasmette la dengue e chikungunya, in modo che le tre malattie causano segni simili, che rappresenta una sfida per i medici perché la cura del paziente, deve indicare chiaramente in quali condizioni si trovano ad affrontare e come dovrebbe trattata.

E 'importante notare che ci sono alcune differenze tra queste malattie trasmesse da vettori:

  • La febbre dengue di solito ha più alti e più forti retroocular dolori muscolari e dolori; Si può complicarsi quando giù la febbre e dovrebbe essere pagato attenzione ai segnali di pericolo, ad esempio sanguinamento.
  • Chikungunya: oltre ad una febbre alta, dolori articolari è più intenso e colpisce mani, piedi, ginocchia, schiena e può diventare invalidante (doppio) alle persone di camminare ed eseguire azioni semplici come l'apertura di una bottiglia d'acqua .
  • Zika: i segni clinici più comuni sono eruzioni cutanee, non emorragica congiuntiviti e prurito generalizzato.

Zika durante la gravidanza

Il rapporto diretto tra virus Zika e microcefalia è "fortemente sospettato, ma non è stato scientificamente provato", ha detto l'OMS direttore Margaret Chan, aggiungendo che "i casi di microcefalia e di altri disturbi neurologici da soli, la sua gravità e l'onere per le famiglie che portano una minaccia in sé e così ho accettato la raccomandazione del comitato "(sulla dichiarazione di emergenza sanitaria globale).

Si noti che microcefalia è una malformazione che attacca il cervello del feto aventi effetti gravi per la vita, per esempio, è possibile che il bambino non parla o camminare, o alterazioni presenti in tutto lo sviluppo psicomotorio.

La caratteristica principale di questa condizione è che il perimetro del cervello è uguale o inferiore a 33 cm, mentre la norma per un bambino è tra 34 e 37 cm (a seconda di quale settimana di gestazione nato).

In Brasile, le autorità sanitarie hanno registrato più di 4000 casi di virus legati microcefalia Zika nelle donne in gravidanza tra ottobre 2015 e finora questo anno, sono anche indagando 46 morti di neonati con questa malformazione possono avere zikv relazione.

Oltre al rapporto con malformazioni nel cervello di feti e neonati, gli scienziati hanno anche studiato il legame tra il virus Zika e sindrome di Guillain Barré (malattia neurologica che provoca debolezza, perdita di riflessi, intorpidimento, dolore e visione offuscata, tra altri sintomi), dal momento che i casi di questa condizione in persone con la malattia si sono moltiplicati Zika.

trattamento Zika

Non ci sono attualmente Zika vaccino anche se gli scienziati della Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l'Università del Texas (USA) e il proprio lavoro del Brasile per ottenere l'immunizzazione: Anche se il vaccino potrebbe essere pronto per il test entro due anni, potrebbe richiedere fino a 10 anni per ottenere l'approvazione da parte delle autorità sanitarie.

Per quanto riguarda il trattamento del virus Zika, i medici generalmente controllare i sintomi raccomandando il resto paziente e analgesici (paracetamolo o acetaminofene) per alleviare il dolore e la febbre; Gli antistaminici sono utilizzati per controllare il prurito.

Allo stesso tempo, entrambe le autorità e l'OMS in ogni paese dicono che la risposta a come prevenire l'infezione dal virus Zika è quello di evitare le punture di zanzare Aedes aegypti, che possono essere raggiunti attraverso misure quali:

  • Eliminare i siti di riproduzione delle zanzare. Evita conservare l'acqua in contenitori esterni (pentole, bottiglie, contenitori che possono raccogliere acqua).
  • serbatoi coprire o serbatoi di acqua per uso domestico per tenere fuori l'insetto.
  • Non accumulare spazzatura e gettarlo, utilizzare sacchetti di plastica chiusi e conservare in contenitori chiusi.
  • Utilizzare schermi / schermi su porte e finestre, che è strategia efficace quando si cerca come evitare le punture di zanzara.
  • Coprire la pelle esposta con camicie a maniche lunghe, pantaloni e cappelli quando posti con l'ambiente caldo e umido, come spiagge o città al mare visitati.
  • Utilizzare repellenti raccomandati dalle autorità sanitarie e applicati come indicato dalle etichette. L'utilizzo di questo prodotto è completamente sicuro per tutti, compresi i bambini e in gravidanza o in allattamento (ogni dubbio sulla sua formula, si consiglia di chiedere al medico).
  • Consumare vitamine B. Secondo studi medici, consumo moderato di complesso B, di lasciare il nostro corpo attraverso la pelle e urine odori che servono come rimbalza repellenti per zanzare. Alcuni alimenti con queste vitamine sono verdure a foglia verde, lenticchie, mandorle, noci, funghi, pollo, pesce e uova.
  • dormire sempre in luoghi che sono protetti con zanzariere.
  • Se è incinta o sta pianificando una gravidanza in un prossimo futuro, non si dovrebbe viaggiare nei luoghi dove sono identificati i focolai Zika.

In America Latina: come proteggersi da Zika?

Chi non ha avuto una precedente esposizione al virus e vivono in zone in cui la zanzara è presente, potrebbe essere infetto. Come la specie Aedes zanzara è sparsi in tutta l'America Latina (ad eccezione del Cile continentale), è probabile che i focolai si diffonda ad altri paesi in cui attualmente non sono stati registrati casi.

Dal momento che il Brasile ha registrato i primi rapporti Zika tra i suoi abitanti (maggio 2015), i casi hanno cominciato a moltiplicarsi ad un ritmo allarmante. Oggi il problema è diffuso in 23 paesi e territori dell'America Latina, che, secondo le stime dell'OMS, tra i 3 ei 4 milioni di persone diventeranno infetti.

In questo contesto, le autorità sanitarie degli Stati Uniti hanno avvertito del rischio che possono affrontare coloro che viaggiano a paesi colpiti dalla Zika; anche hanno pubblicato le linee guida preliminari per consigliare professionisti medici che devono soddisfare i bambini nati da madri durante la gravidanza è rimasto in aree di possibile trasmissione della malattia.

A livello locale, funzionari del Ministero della Sanità dicono che anche se ci sono rilevati solo 34 casi di Zika in Spagna (più infetti nel sud-est e gli altri all'estero, nessuno rapporto donne in gravidanza), è importante che il pubblico è a conoscenza dei sintomi della malattia ma, soprattutto, imparare a proteggere se stessi ed evitare rischi.

Paesi e territori di segnalazione trasmissione indigena * Zika

  • Barbados
  • Bolivia
  • Brasile
  • Colombia
  • Costarica
  • Curacao
  • Ecuador
  • El Salvador
  • Guadalupe
  • Guatemala
  • Guyana
  • Guyana Francese
  • Haiti
  • Honduras
  • Isole Vergini Americane
  • Giamaica
  • Martinica
  • Messico
  • Nicaragua
  • Panama
  • Paraguay
  • Puerto Rico
  • Repubblica Dominicana
  • San Martin
  • Suriname
  • Venezuela

* Casi fatte dal paziente nella sua residenza abituale. EW dal 24 al 30 gennaio 2016 secondo la Pan American Health Organization (OPS) e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Ricordate, se si hanno sintomi che assomigliano a quelli di Zika, non esitate a visitare il vostro medico o il centro sanitario più vicino per evitare la diffusione della malattia.

3

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha